Seguici su:

Inchieste

Letto 1405 Volte
Condividi

Forex online: il limite tra investimento reale e rischio

Capita sempre più spesso di imbattersi in siti online con inviti ammiccanti del tipo: “guadagna diverse centinaia di euro al giorno stando comodamente seduto davanti al tuo pc”, “guadagna online con il forex”, “inizia a fare trading online e fai crescere i tuoi soldi”.
Tutti messaggi piuttosto ammalianti in un periodo nel quale anche dover investire i propri risparmi, per chi ne ha, risulta problematico; non sempre questi messaggi sono del tutto veritieri. D’altra parte si tratta di marketing, ovvero di strategie per invogliare il cliente ad avvicinarsi ad un prodotto e nel marketing, un po’ come in amore, tutto è lecito. Anche bluffare.
E d’altra parte la rete internet è solita amplificare ancora di più questa tendenza essendo in grado di generare al proprio interno realtà infinitamente positive ed altre infinitamente negative. Quindi come sempre, quando si naviga, bisogna stare attenti a cosa si fa per non cadere nei tranelli.
Tornando agli avvisi pubblicitari di cui sopra, si riferiscono ad una attività ben precisa e nota; ovvero il Forex. Che, è bene dirlo, è una pratica che esiste da diverso tempo (inizio degli anni ’70) ed è uno dei diversi canali mediante il quale è possibile operare nei mercati finanziari. Un investimento quindi, con oneri ed onori annessi.

Pubblicità

Cos’è il Forex?

Il Forex, ovvero foreign exchange market, è lo scambio di valuta estera vale a dire il mercato nel quale avvengono le transazioni di scambio tra le diverse valute nazionali. Rappresenta un mercato finanziario enorme ed al quale possono accedere non solo i grandi operatori ed investitori, ma anche i provati cittadini. Chi investe nel Forex tenta, in sintesi, di guadagnare sullo scambio tra le diverse valute ottenendo profitto dall’ oscillazione sui tassi di cambio di queste.
Un mercato estremamente grande, si parla di cifre che sfiorano i 2.000 miliardi di dollari al giorno, e risulta molto appetitoso proprio perché anche i cittadini privati possono provare ad accedevi. E a ottenere guadagni.
Di per sé non si deve pensare che il Forex online sia una truffa né viceversa conviene affidarsi troppo ai vari banner pubblicitari che prospettano di incrementare consistentemente i propri risparmi guadagnando centinaia di euro al giorno stando semplicemente seduti al pc. È un mercato monetario che esiste da oltre 40 anni ed al quale ci si deve avvicinare con le dovute attenzioni come si fa prima di ogni investimento di denaro.

Il Forex è rischioso?

Perché il Forex è esattamente questo, un investimento con tutti i rischi del caso: a generare equivoci casomai è stato il suo recente boom in internet e la prospettiva di facili guadagni che ha iniziato a girare per la rete. Il tutto spinto forse da alcuni che, essendo riusciti a sfruttare abilmente le potenzialità della rete, hanno ottenuto guadagni sostanziosi con poca fatica. Ma questo, è bene precisarlo, non è la norma né è cosa facile.
Con il Forex online si possono ottenere facili guadagni ma, in maniera altrettanto semplice, si può perdere tutto; è indispensabile naturalmente avere una minima base di conoscenza per avere la cognizione di quanto si sta facendo. Se, come abbiamo detto, il vantaggio è che si tratta di un mercato aperto anche ai singoli cittadini e non solo ai grandi investitori, tuttavia un ‘semplice’ cittadino per accedere al Forex ha bisogno o di un broker; o di una società di trading online.

 

Le società di Trading online:

Al riguardo, parlando di società di trading online e ricollegandoci a quanto detto circa la necessità di avere conoscenze in materia prima di ‘lanciarsi’ nel mondo del Forex, segnaliamo che la maggior parte dei broker online offre la possibilità di aprire un conto demo, vale a dire con soldi fittizi e non reali, per iniziare a prendere confidenza con il mezzo. Questo è già un primo passo fondamentale per tentare di capire se è un mondo che fa per noi o se, viceversa, è meglio lasciare stare onde evitare perdite consistenti.
Naturalmente anche la scelta del broker online è importante; il Forex online ha registrato, come detto, un vero e proprio boom negli ultimi anni. Si trovano decine e decine di piattaforme di trading online che promettono grandi guadagni in modo semplice e rapido. In molti ci hanno rimesso soldi, motivo per il quale alcuni tendono ora a vedere il Forex online come una truffa; come sempre la verità sta nel mezzo.
In rete proliferano società di trading online, alcune operano in maniera opportuna altre un po’ meno; è il nostro buon senso che dovrebbe guidarci e farci capire fino a dove possiamo spingerci. D’altra parte, può essere credibile e corrispondente alla realtà un messaggio nel quale è garantito che stando comodamente seduti al pc si possono guadagnare centinaia di euro al giorno? Lo farebbero tutti e nessuno lavorerebbe più.

Un investimento con tutti i rischi del caso:

Il mercato del Forex è un investimento con tutti i rischi del caso; non è di per sé una truffa ma bisogna muoversi con i piedi di piombo usando la massima cautela nella scelta dell’intermediario da contattare e non dando troppa affidabilità a chi promette grandi guadagni con il minimo sforzo.
Così come, per operare in questo mercato, è importante avere conoscenze di base anche delle dinamiche di mercato delle transazioni finanziarie; fermo restando che una buona conoscenza può si aiutarci nel Forex, ma di per sé non è sufficiente a garantirci guadagni certi. Esistono certamente tecniche di trading che ci possono essere utili nel guidare il nostro investimento ma ricette miracolose ed universalmente valide non ne esistono. Nemmeno per il più esperto dei broker.
D’altra parte facendo riferimento al Forex ed al trading online si parla di fare soldi e di guadagnare: se esistessero tecniche magiche o segreti per riuscire in questa impresa, statene certi, non sarebbero in vendita nemmeno per tutto l’oro del mondo.

Pubblicato in Inchieste

Scritto da

Gianpaolo Battaglia

Blogger, esperto di web e web marketing

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: