Seguici su:

Inchieste

Truffa dei siti clone: banche, Poste e ora anche Whats App

A chi non è mai capitato di ricevere una fantomatica mail dal sito delle Poste (fantomatico anche questo) o del proprio istituto bancario nella quale è scritto un messaggio del tipo “Gentile utente, la sua carta di credito è stata bloccata. Si prega di accedere al seguente link per sbloccarla”? Una truffa bella e buona solo che chi vi cade non deve sentirsi in colpa; perché tutto è archi...

Kebab, fosfati e rischi per la salute: la Ue fa marcia indietro

Avrebbe potuto essere ricordato come l’anno in cui il keba...

Il comparatore online di funerali contro il business delle onoranze funebri

Un comparatore online, come ce ne sono tanti oggi in rete su...

Wi Fi: quali sono i reali rischi per la salute

Un tema di forte impatto mediatico vista l’assoluta attine...

La Coop e il traghettamento dei migranti in Italia

Una notizia che va ad incastonarsi in un momento storico ass...

Obsolescenza programmata: fatti per rompersi a fine garanzia

Lampadine, smartphone, pc, elettrodomestici vari che ci abba...

Concerti estivi e raduni rock: quante trappole per i consumatori

Si sta svolgendo, come da tradizione estiva italiana, la sta...

Omeopatia e cure omeopatiche: tra efficacia e rischio menzogna

Negli ultimi 15 anni si stima che il numero di italiani che ...

Sedute spiritiche, guida all’uso: tra realtà e scetticismo

A molti, almeno una volta nella vita, sarà balenata in te...

Videosorveglianza in asili e Rsa: ancora nessuna legge

Una legge più volte dibattuta e utilizzata come slogan, d...

Stuprata, abbandonata da Giustizia e Associazioni: una brutta storia italiana

Essere stuprata dal proprio ex compagno e ritrovarsi abban...

Sovaldi: il farmaco che cura l’Epatite C ma costa una fortuna

Prosegue la vicenda legata alla fornitura ai pazienti di f...

Certificazione biologica e cosmetici: la grande truffa

Un tema di assoluta delicatezza e da maneggiare con cura v...

Seguici su: