Seguici su:

Focus

Letto 1249 Volte
Condividi

Pneumatici e sicurezza: quali sono i fattori da valutare

Due argomenti legati a doppio filo quello della sicurezza stradale e degli pneumatici: dai controlli frequenti che vengono effettuati su questi elementi della vettura dipende poi il fattore tranquillità, dato che per buona abitudine sarebbe bene ricordarsi di controllare le gomme spesso, nei cambi di stagione, ad esempio, o anche prima di una partenza.
Non va mai dimenticato che la cura degli penumatici è di fondamentale importanza dato che si sta parlando dei soli elementi di una vettura che sono costantemente a contatto con al strada. Non a caso ci sono anche leggi apposite, come quella relativa all’obbligo penumatici invernali che prevede che l’adozione di gomme invernali sia obbligatoria (dal 15 novembre al 15 aprile) su vetture e mezzi pesanti a discrezione delle singole tratte stradali, che scelgono o meno di applicare sanzioni in caso di violazioni.

Quali sono le principali tipologie di pneumatici?

Esistono diversi tipi di pneumatici per autovetture, ognuno dei quali è adatto a specifiche esigenze di guida. Ecco una panoramica dei principali tipi di pneumatici per autovetture:

  1. Pneumatici estivi: sono progettati per offrire una buona aderenza su strade asciutte e bagnate in condizioni di temperature moderate. Sono la scelta migliore per la maggior parte delle auto in climi temperati o caldi. Tuttavia, in inverno o in presenza di neve e ghiaccio, gli pneumatici estivi possono avere difficoltà ad offrire un’aderenza adeguata.
  2. Pneumatici invernali: sono progettati per offrire una maggiore aderenza su neve e ghiaccio rispetto agli pneumatici estivi. Hanno una mescola più morbida e una maggiore profondità del battistrada, che consente di migliorare la trazione su strade innevate o bagnate.
  3. Pneumatici all season: sono una soluzione intermedia tra gli pneumatici estivi e quelli invernali, che possono essere utilizzati tutto l’anno. Offrono una buona aderenza su strade asciutte e bagnate e una discreta trazione su neve leggera. Tuttavia, non sono consigliati per climi molto freddi o in presenza di neve e ghiaccio intensi.

Come scegliere gli pneaumatici giusti

Come fare per scegliere? Per valutare il tipo di pneumatico adatto alle proprie esigenze si deve considerare il clima della zona dove si vive ed il proprio stile di guida. Nel caso di inverni rigidi ad esempio, è bene puntare su modelli di pneumatici invernali; viceversa se si vive in un’area con inverni moderati si potrebbe optare per un solo set di pneumatici per tutto l’anno, gli pneumatici all season. Oggi è possibile trovare diversi penumatici anche in rete, scegliendo in base alle proprie necessità e sulla base delle foto presenti all’interni di portali specializzati.

Come capire quando è ora di cambiare pneumatici?

Veniamo ad un’altra questione riferita al tema della sicurezza stradale: come capire quando è il momento di cambiare pneumatici? La maggior parte dei produttori consiglia di sostituirli quando la profondità del battistrada è inferiore a 1,6 mm, tuttavia è possibile notare alcuni segnali che indicano la necessità di un cambio anticipato, come un aumento del rumore della strada, una diminuzione dell’aderenza o una maggiore tendenza all’aquaplaning.
Inoltre, se gli pneumatici presentano danni o segni di usura irregolare, potrebbe essere necessario cambiarli prima della scadenza naturale. In generale, è consigliabile controllare regolarmente la pressione degli pneumatici, almeno una volta al mese e prima di ogni viaggio lungo. Gli pneumatici con una pressione non corretta possono causare una diminuzione dell’aderenza, un aumento del consumo di carburante e un maggiore rischio di incidenti.

Pubblicato in Focus

Scritto da

Blogger, esperto di web e web marketing

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: