Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 334 Volte
Condividi

Ripartire dal web: come avere siti internet a basso costo

Ripartire dal web, è questa la parola chiave che sta girando molto nelle ultime settimane quando si parla di ricostruzione dopo l’emergenza del Coronavirus. L’epidemia ha letteralmente messo in ginocchio il nostro paese non soltanto dal punto di vista sanitario ma anche economico.
I risultati di questa situazione probabilmente dovranno ancora essere visti dal punto di vista degli esiti negativi che si registreranno: ci sarà da far ripartire l’intera economia e da reinventarsi l’intero mercato del lavoro soprattutto nel suo funzionamento. Si guarda al web, si potrebbe assistere a quella che viene chiamata delocalizzazione multimediale, ovvero spostare la attività in rete o, quantomeno, alcuni processi del proprio lavoro ove possibile.

Spostare la attività in rete

Spostare la attività in rete implica come primo passo quello di avere un sito internet. Ovviamente il momento sarà complesso per chiunque, si va incontro a quella che potrebbe essere la crisi economica più forte degli ultimi decenni. Ecco allora che potrebbe essere conveniente rivolgersi a servizi di creazione siti internet a basso costo.
Nuovi modelli di business che si diffonderanno dopo il Coronavirus e che saranno fondamentali per ripartire; e sarà interessante capire quante imprese dovranno cambiare il proprio modello di business ed iniziare a fornire i propri servizi dalla rete. Già lo smart working è diventato realtà, in questo periodo di quarantena, per molti lavoratori che oggi operano da casa: a fare la differenza ovviamente è la tipologia di lavoro dato che non tutte le figure potranno operare all’interno di un contesto multimediale.

Potenzialità del mercato del web

E quello del web sembra essere effettivamente un mercato molto fiorente, già da prima del Coronavirus; lanciare un business in rete ha indubbiamente costi molto più bassi rispetto a quelli di una attività ordinaria, tra mura fisiche. Altro vantaggio, la possibilità di raggiungere un pubblico molto più ampio, sulla carta non quantificabile.
Oggi poi è possibile avere siti internet non eccessivamente costosi, come quelli offerti dal SitoFacile.org. Ciò che conta è mettere in rete un progetto comunque professionale e ponderato: una volta online un sito deve essere seguito, prevedendo attività di web marketing come nel caso della Seo per fare in modo che possa raggiungere posizioni rilevanti sui motori di ricerca.
Questo perché un sito in rete deve essere visibile, altrimenti equivale a non esserci. E quello del web potrebbe essere il mercato del futuro, la piazza virtuale dove ci si muoverà per il post Coronavirus. La ricostruzione economica che parte dalla rete, in un contesto virtuale: ce lo avessero detto qualche anno fa, non ci avremmo mai creduto.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Marco Cherubini

Scrittore, giornalista, ricercatore di verità - "Certe verità sono più pronti a dirle i matti che i savi..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: