Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 216 Volte
Condividi

Corsi di inglese online: differenze con i tradizionali

Coloro che abbiano la necessità, l’esigenza o anche semplicemente il desiderio di apprendere al meglio la lingua inglese (anche in tempi diversi rispetto a quelli scolastici oppure universitari) possono approfittare delle ottime opportunità che ad oggi vengono proposte dai corsi di apprendimento dell’inglese online: le lezioni in rete fanno parte di quegli strumenti innovativi che oggi Internet è in grado di offrire a tutte quelle persone che, per necessità di lavoro o per motivi familiari o ancora per impegni personali non possono recarsi presso una scuola fisica di apprendimento della lingua e quindi non possono frequentare le lezioni frontali in presenza.

I corsi di inglese online

Si potrebbe pensare, di primo impatto, che questi corsi siano da considerarsi come di serie B rispetto alle lezioni frontali: è un errore comune, forse motivato o giustificato dall’erroneo paragone con le lezioni di doposcuola, che spesso servono a riparare eventuali problemi o cattivi voti a scuola. In realtà, la lezione che si può seguire in rete, purché avvenga presso una scuola online veramente qualificata e certificata, come quella di speakingathome, ha molti vantaggi rispetto alle lezioni tradizionali e non ha di certo nulla da invidiare alle lezioni frontali: anzi, in effetti i benefici rispetto a queste ultime sono tanti, sia dal punto di vista del rapporto qualità prezzo, sia dal punto di vista dell’effettivo apprendimento linguistico.

Quali sono i vantaggi dei corsi in rete?

Quando ci si reca in una scuola fisica di lingua, ci si deve necessariamente adattare ai tempi ed alle esigenze di tutti: la lezione, quindi, non può essere individuale e non può essere conformata nel rispetto delle necessità di una singola persona. Invece, le capacità di apprendimento della lingua, il livello di conoscenza iniziale ed il livello di comprensione e di padronanza che si possono acquisire con il tempo non sono certamente uguali per tutti: questo ci aiuta a capire perché spesso all’interno di una stessa classe vi siano studenti che raggiungono più facilmente (e in tempi più brevi) gli obiettivi rispetto ad altri studenti.
La possibilità di personalizzare la lezione è molto importante ai fini della resa e del successo, in quanto non tutti partono dalle stesse condizioni e non tutti, nel loro percorso, si affacciano alla comprensione della lingua nello stesso modo: vi sono studenti che hanno maggiori difficoltà nella pronuncia e magari si comportano meglio nel lessico, oppure quelli che invece hanno più problemi nell’intonazione o nella comprensione del testo e si comportano meglio con la grammatica, ecc..

Formarsi online tramite corsi riconociuti

In virtù di questa considerazione è molto facile capire che, a seconda del tipo di problema che può essere individuato, un percorso individuale si rivela di maggior successo perché è orientato a colmare quella data lacuna: inoltre, la flessibilità di tempi e orari è anch’essa un elemento da non tenere sottogamba perché rappresenta una strada importante per il successo, dal momento che se si ha la possibilità di pianificare anche in tal senso il proprio percorso di studi si è sicuramente più facilmente predisposti a raggiungere i risultati sperati.
I corsi online, come avevamo visto in passato, per essere tuttavia veramente utili, devono essere riconosciuti ed offrire la possibilità di accesso agli esami che consentano di conseguire le più importanti certificazioni a livello internazionale. Essi sono soprattutto consigliati a chi vuole avere l’opportunità di pianificare il proprio percorso, ed in particolare a lavoratori che potrebbero avere particolari esigenze di orario e di giorni (e che quindi potrebbero apprezzare la flessibilità delle lezioni online). Tuttavia, occorre comunque tenere conto del fatto che impegno e costanza devono essere necessariamente rispettati e rappresentano il trampolino di lancio più adatto ad ottenere il successo desiderato.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: