Seguici su:

Sociale

Letto 725 Volte
Condividi

Gioco d’azzardo: un supporto alle famiglie di chi ne è affetto

Un tentativo concreto di venire incontro alle famiglie nelle quali è presente la piaga del gioco d’azzardo. Questo perchè spesso e volentieri non ci si sofferma abbastanza a tentare di capire una problematica ed entravi bene a fondo.
Se si tenta di farlo in riferimento al gioco d’azzardo, si evince come questo sia una scure che si abbatte non soltanto su chi ne è affetto, ma anche sui suoi familiari.
Il progetto è stato presentato alla Camera dei deputati ed ha visto al collaborazione della comunità Papa Giovanni con la banca Bper. È stata realizzata una guida per individuare in tempo comportamenti potenzialmente a rischio di giocatori patologici e supportare così la famiglia nel preservare i suoi risparmi.
Questo perchè, spesso e volentieri, quando si è in presenza di giocatori d’azzardo patologico il pericolo di sperperare tutti i propri risparmi, compresi quelli di famiglia, è più che mai concreto.

Pubblicità

La patologia da gioco d’azzardo:

Come abbiamo spesso evidenziato, il gioco d’azzardo può diventare una patologia a tutti gli effetti. In questi casi prende il nome di Ludopatia, disturbo che è stato inserito in Italia nei Lea.
Si parla quindi dei livelli essenziali di assistenza, prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (Ssn) è tenuto a garantire a tutti i cittadini, gratuitamente o in compartecipazione; quindi la cura della dipendenza dal gioco è gratuita e a carico dello Stato.
Una malattia ritenuta tale a tutti gli effetti e che miete più vittime di quanto si possa pensare. Non è mai facile uscire dalla dipendenza da gioco d’azzardo. E il rischio è quello di sperperar e il proprio patrimonio senza neanche rendersene conto.

Difendere le famiglie dei giocatori d’azzardo patologici:

Ecco allora che l’iniziativa di cui sopra è orientata proprio in questa direzione. Fornire un vademecum alle famiglie per capire i comportamenti a rischio di gioco d’azzardo patologico.
Quando si ha in casa una persona ‘malata’ per il gioco d’azzardo, le conseguenze le paga tutta la famiglia. Si arriva spesso a dilapidare il patrimonio familiare e si finisce per rivolgersi ad usurai rovinando la vita anche di chi è intorno.
Sono stati individuati una serie di atteggiamenti che un giocatore d’azzardo patologico mette in essere quando deve attingere alle risorse patrimoniali di famiglia evitando di farsi scoprire.
La persona affetta da ludopatia è infatti portata a giocare sempre di più, anche in caso di perdita, convita che prima o poi arriverà la ‘giocata buona’ che lo farà rientrare di tutti i debiti accumulati.

Comportamenti a rischio del giocatore ‘malato’:

Ecco, tutti questi comportamenti sono elencati nel vademecum realizzato dalla banca Bper per mettere in guardia le famiglie. Il giocatore patologico tende ad esempio a far arrivare l’estratto conto a casa di amici; o a sottoscrivere prestiti con altre banche rispetto a quelle note ai familiari.
Tanti comportamenti che possono essere un campanello di allarme per chi sta intorno al giocatore d’azzardo patologico; da questi si può evincere il rischio concreto di finire nell’abisso del gioco d’azzardo.
Una dipendenza che, come avevamo raccontato, può arrivare a rovinare la vita di chi ne è affetto e dei suoi familiari.

Pubblicato in Sociale

Scritto da

Gianpaolo Battaglia

Blogger, esperto di web e web marketing

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: