Seguici su:

Posta

Letto 185 Volte
Condividi

Barbecue, le diverse varianti e i relativi consumi

Il concetto di cucinare all’aperto grazie al barbecue, immersi nella natura con i propri cari, è una tradizione che si tramanda da secoli.
Al giorno d’oggi, viviamo spesso vite molto isolate a causa del lavoro, dei social media e, più recentemente del COVID. Ecco perchè mangiare in compagnia dei nostri cari è una parte essenziale della vita che aiuta a riunire le persone e mantenere le relazioni. Tuttavia, scegliere un barbecue oggi come oggi non è facile, soprattutto perchè nel mercato sono disponibili diverse varianti e diverse tipologie. Quelle più diffuse sono: a legna, a gas, elettrici e a carbonella.

I diversi tipi di barbecue

  1. Barbecue a legna: sono caratterizzate da un design semplice e intelligente. I modelli più complessi possono essere dotati di più ripiani di cottura e vani per riporre piatti o legna, e possono anche avere un sistema di raccolta del grasso. I barbecue a legna sono particolarmente amati per l’atmosfera che creano e, soprattutto, per l’aroma in termini di gusto, perché il legno è in grado di creare un sapore inconfondibile. Se usiamo legno di noce è l’ideale per cuocere pollo, manzo e maiale, con legno di ciliegio filetto di manzo e agnello, va bene anche con pollo e maiale, infine il legno di castagno conferisce una fragranza unica che permette la cottura di qualsiasi cibo.
  2. Barbecue a gas: è forse la versione più moderna e tecnicamente evoluta, permette di cucinare con un sistema molto simile a un forno di casa. Il prodotto è altamente raccomandato, soprattutto per chi non ha molta dimestichezza con la carbonella e il legno. Perfetto per piatti come costine, braciole, spiedini di carne o pesce, frutti di mare, verdure, ecc.
  3. Barbecue elettrici: sono ancora più facili da usare di quelli a gas. Sono pronti in pochi secondi e sono disponibili anche in misure ridotte per offrire a tutti la possibilità di grigliare anche dove non è possibile per mancanza di spazio. Il consumo della rete elettrica è senza dubbio uno degli svantaggi più comuni, visto che il costo dell’energia negli ultimi tempi è aumentata di molto. Sul barbecue elettrico puoi cucinare quello che vuoi, ma il gusto del cibo non sarà mai paragonabile a quello cucinato ad esempio con un barbecue a legna o a carbonella.
  4. Barbecue a carbone/carbonella: Il sapore dei cibi cotti sulla carbonella è inconfondibile. E’ il vero BBQ da gustare all’aperto con la famiglia e gli amici. È resistente alle intemperie e ha una fascia di prezzo varia per soddisfare tutte le tasche. Necessita di circa 45/50 minuti per la preparazione, tempo che s’impiega per accenderlo e farlo arrivare alla temperatura giusta.

Importante è anche considerare che il carbone necessita di controllo costante, poiché come già visto impiega poco tempo a raggiungere temperature molto alte. Ideale per hamburger, costicine, salsicce, bistecche, insomma a tutto ciò che desideri si adatta a qualsiasi cibo, non c’è limite alla creatività. A questo proposito vogliamo citare il barbecue Lotus Grill, un barbecue a carbonella da tavolo e portatile con varie caratteristiche speciali, tra cui il fatto che ha un sistema di combustione brevettato che garantisce una distribuzione uniforme del calore.
Il flusso d’aria è dal basso verso l’alto, l’aria fredda viene prelevata dal basso, che si riscalda attraverso la brace e si distribuisce all’interno del contenitore stesso.

Il mercato dei barbecue

Il barbecue è una delle più grandi passioni degli italiani, anche se in termini di numeri siamo ben lontani da nazioni come L’America e L’Argentina, che fanno della grigliata e del barbecue un vero e proprio stile di vita. Basti pensare che il mercato americano dei barbecue è stato valutato a 2,65 miliardi di dollari e si prevede che si espanderà a 3,28 miliardi di dollari entro il 2025. Antichi metodi di cottura si uniscono alle nuove tecnologie per riscoprire quel contatto che da tempo avevamo perso, con la natura, l’aria e i cibi sotto ad una giornata di solo o ad un cielo stellato in compagnia dei nostri cari.

 

Pubblicato in Posta

Scritto da

La Vera Cronaca, giornale online libero e indipendente

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: