Seguici su:

Politica

Letto 480 Volte
Condividi

Elezioni: i partiti che hanno speso di più per inserzioni su Facebook

A pochi giorni dalle elezioni in Italia, la campagna si è intensificata con i partiti che hanno tenuto manifestazioni in tutto il paese. Partiti e candidati hanno anche investito molto in pubblicità online, oltre a poster e cartelloni pubblicitari per strada.
Un certo numero di leader e candidati di partito, tra cui Silvio Berlusconi, hanno creato account Tik Tok prima delle urne per fare appello agli elettori più giovani. In Italia, la più grande audience online si trova su Facebook, con circa 38 milioni di utenti.
Utilizzando la libreria di annunci di Facebook, il giornale online Euronews ha studiato quali partiti e candidati hanno speso di più per gli annunci di Facebook negli ultimi 30 giorni, dal 22 agosto al 20 settembre.

Fratelli d’Italia e social

Fratelli d’Italia guidato da Giorgia Meloni è stato quello che ha speso di più. Il partito di destra ha investito 119.311 euro in 73 annunci politici sulla sua pagina ufficiale di Facebook, più di 43.000 euro in più rispetto a qualsiasi altro partito o organizzazione. Dopo aver inizialmente speso meno dei loro rivali politici, hanno aumentato la spesa online prendendo di mira gli elettori del centro e sud Italia. Meloni, in particolare, è una delle leader di partito italiane più seguite su Facebook (con oltre 2,4 milioni) e altri 21.411 euro sono stati spesi per Facebook Ads sulla propria pagina ufficiale.
In totale, Fratelli d’Italia ha speso negli ultimi 30 giorni più di 140,00 € in pubblicità su Facebook, più di organizzazioni umanitarie come Save the Children, Emergency e Unicef ​​Italia. Le regioni in cui tutte le parti hanno speso di più per le inserzioni su Facebook sono state la Lombardia (263.004 €), la Sicilia (259.358 €) e la Campania (231.581 €).

Le regioni con più spese su Facebook per i partiti

La Lombardia è la regione più ricca e di gran lunga più popolosa d’Italia. La Sicilia e la Campania, storicamente note per aver votato per i partiti di destra, sono state per lo più vinte dal Movimento Cinque Stelle (M5S) nelle ultime elezioni italiane del 2018. Anche altri membri della coalizione di centro-destra in Italia hanno speso molto per gli annunci su Facebook.
Mentre la pagina ufficiale della Lega ha investito solo 6.000 euro, la pagina ufficiale è che il suo leader Matteo Salvini ha speso 62.655 euro solo per gli annunci. Salvini è il politico più seguito in Italia su Facebook e spende regolarmente soldi in pubblicità online. In totale, la coalizione di centrodestra ha speso più di 292.000 euro in Facebook Ads sulle pagine ufficiali dei propri partiti o dei leader di partito. Al contrario, la coalizione di centrosinistra ha investito circa la metà nello stesso periodo (meno di 149.000 euro).

E il centrosinistra?

Il partito +Europa è stato il maggior spendaccione della coalizione di centrosinistra con 57.234 euro, mentre il Partito Democratico (PD) ha investito un totale di soli 46.540 euro e niente soldi sulla pagina Facebook del loro leader Enrico Letta. Tra i leader dei maggiori partiti in Italia, Letta ha il minor numero di followers su Facebook. Tuttavia, una pagina Facebook non ufficiale per i sostenitori del PD ha speso altri 27.603 euro in 8 annunci Facebook negli ultimi 30 giorni, mentre un candidato del PD ha speso altri 13.006 euro in pubblicità online su Facebook.
Il soggetto politico di Luigi di Maio e il M5S di Giuseppe Conte hanno speso molto di più per gli annunci sulle pagine Facebook del loro leader che per la loro. La pagina ufficiale del Movimento Cinque Stelle, infatti, non ha investito in pubblicità negli ultimi 90 giorni. Intanto il leader di Italexit, Gianluigi Paragone, il cui partito non ha una pagina Facebook ufficiale, negli ultimi 30 giorni ha speso 7.364 euro in pubblicità.

Pubblicato in Politica

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: