Seguici su:

Focus

Letto 1412 Volte
Condividi

Silvoterapia, guarire abbracciando gli alberi

Abbracciare gli alberi per guarire: se a prima vista potrebbe sembrare un’idea strampalata o quantomeno stravagante, per cambiare idea basti pensare che esiste un nome tecnico per descrivere questa azione, silvoterapia (il cui significato è da ricercarsi nel termine latino silva, che significa bosco o foresta) e che si fa riferimento ad un metodo scientifico riconosciuto nel 1927.
Abbracciare alberi fa bene, contribuisce al recupero del proprio benessere grazie ad un passaggio di energie che avverrebbe tra la pianta e l’uomo. Da secoli l’uomo fa ricorso a questo metodo particolare per raggiungere il benessere dell’anima e della psiche, oltre che del fisico se è vero che i benefici maggiori si ottengono per problemi circolatori e respiratori.
Quali sono i meccanismi che sono alla base della silvoterapia per ottenere questo passaggio di benessere dalla pianta all’uomo? E abbracciare un albero può realmente essere di giovamento? In quali casi?

Pubblicità

Abbracciare gli alberi funziona?

Abbracciare gli alberi per ritrovare salute e benessere: la silvoterapia è consigliata per tutte quelle persone che soffrano di stress, che stiano attraversando un periodo non propriamente sereno, che soffrano di problematiche respiratorie quali asma e bronchite.
Gli alberi sono in grado di trasmettere energie positive al nostro organismo se ci si mette a stretto contatto; ecco allora l’utilità di abbracciare gli alberi, concetto mutuato dalla filosofia inglese dove si tende a parlare di tree-hugging.
Il benessere che arriva direttamente dalla natura, questo il significato recondito della silvoterapia: d’altra parte quante volte ci capita di sentirci meglio, sia fisicamente che mentalmente, dopo aver fatto una passeggiata in un bosco, magari da soli, a stretto contatto con ciò che ci circonda? Ecco allora che la natura può contribuire a farci stare bene; e, di conseguenza, la silvoterapia che si basa sul concetto di abbracciare gli alberi ne dovrebbe essere la quint’essenza.

Come abbracciare un albero

Ma nel concreto, dato che il gesto potrebbe sembrare alquanto strano ai più, come si abbraccia un albero? Le soluzioni sono diverse: c’è chi lo abbraccia frontalmente, a piene braccia, come si farebbe con un amico o con una persona cui si vuole bene. c’è chi avverte i benefici della silvoterapia anche stando soltanto seduto con la schiena appoggiata al tronco dell’albero.
Basterebbe questo per veder passare, come in una sorta di osmosi, i benefici dalla pianta all’uomo. E per acquisire le virtù benefiche dall’albero che si è scelto sono sufficiente anche pochi minuti di contatto. Una pratica sempre più diffusa quella della silvoterapia al punto che sono nati vere e proprie vacanze nei boschi, soggiorni nelle foreste a stretto contatto con gli alberi così da poter intraprendere percorsi di silvoterapia per abbracciare gli alberi.

Benefici della Silvoterapia

Un qualcosa di molto apprezzato soprattutto dai bambini, cui la silvoterapia può fare estremamente bene anche in ottica educativa, per crescere imparando il rispetto verso la natura. Quale che sia l’approccio verso questa pratica di abbracciare gli alberi, c’è comunque un’idea di base che non può essere messa in discussione: i benefici che si possono ricavare dallo stare a stretto contatto con la natura.
Anche soltanto respirare l’aria dei boschi può essere un toccasana per la salute, per alleviare lo stress e curare determinati disturbi fisici. Nelle zone forestali vi è un’aria più salubre e questo è certamente innegabile. Ecco allora che per valutare i benefici della silvoterapia si può partire da questo assunto, dall’innegabile effetto che lo stare a stretto contatto con la natura può generare.

Pubblicato in Focus

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: