Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 1175 Volte
Condividi

Videosorveglianza e lotta alle infrazioni stradali. Cosa dice la legge

Gli incidenti e le infrazioni stradali come noto sono, in Italia, all’ordine del giorno e, molte volte, non vengono puniti i trasgressori a causa della mancanza di prove. La videosorveglianza è una soluzione efficace per contrastare le infrazioni stradali e punire i trasgressori del Codice della strada.
L’utilizzo di apparecchiature sempre più piccole e performanti, come ad esempio quelle proposte da Fototrappola.net, consente di catturare immagini nitide di incidenti e infrazioni anche in condizioni di scarsa visibilità. Cerchiamo di comprendere quale sia il ruolo della videosorveglianza nella lotta delle infrazioni stradali.

Videosorveglianza: ruolo nella lotta alle infrazioni stradali

I sistemi di videosorveglianza stanno diventando sempre più popolari per combattere le infrazioni e garantire la sicurezza stradale. Utilizzando questi sistemi, le forze dell’ordine possono monitorare più da vicino le strade e le autostrade, identificare le eventuali violazioni e intraprendere le azioni appropriate.
I sistemi di videosorveglianza non solo possono contribuire a ridurre il numero di violazioni del codice stradale, ma possono anche contribuire a migliorare la sicurezza sulle strade. Con l’aiuto di questi sistemi, le forze dell’ordine possono monitorare i conducenti in eccesso di velocità e altri comportamenti pericolosi che potrebbero portare a incidenti o decessi.
I sistemi di videosorveglianza sono un potente strumento per combattere le infrazioni stradali e migliorare la sicurezza sulle strade. Forniscono un modo efficace per monitorare le violazioni e adottare le misure appropriate quando necessario.

Informazioni indispensabili da inserire nel regolamento comunale

Ogni comune può regolare la propria sicurezza stradale come meglio crede, ma ci sono alcuni punti che sono obbligatori e sono stati decisi dal Parlamento europeo per gestire e regolare la protezione dei dati personali.

In particolare il nuovo regolamento:

  • Individua e identifica tutti i sistemi di videosorveglianza gestiti o di proprietà del comune
  • Regola le caratteristiche e le modalità di tutti i sistemi di videosorveglianza
  • Disciplina e tutela il trattamento dei dati personali

Tutti gli impianti di videosorveglianza comunale devono essere individuati ed allegati nell’apposito regolamento. Per essere a norma devono anche rispettare delle precise caratteristiche, che sono:

  • Riprendono e registrano immagini che possano identificare in maniera diretta o indiretta tutte le persone riprese
  • È possibile solamente effettuare delle riprese video
  • Sono installati esclusivamente nei luoghi indicati all’interno del regolamento
  • Vengono tutti installati e gestiti dal responsabile tecnico della videosorveglianza designato dal comune

Quali compiti svolge il sindaco

Il sindaco, in qualità di legale rappresentate del trattamento dei dati personali ricavati dai servizi di videosorveglianza, svolge diversi compiti, che sono:

  • Delinea tutte le linee organizzative per applicare correttamente la norma
  • Notifica al garante la protezione dei dati personali
  • Sceglie e nomina i responsabili tecnici della videosorveglianza e, anche i responsabili del trattamento dei dati personali ricavati dai suddetti servizi. Il sindaco, designa anche i compiti, le istruzioni e assegna le responsabilità di questi ruoli.
  • Definisce tutte le linee guida di carattere fisico, logico e organizzativo, per riuscire a tutelare il trattamento dei dati personali
  • Verifica che tutte le disposizioni da lui decise vengano sempre rispettate al meglio.

Quali compiti svolge il dirigente del servizio tecnico competente

Scelto dal sindaco, il dirigente del servizio tecnico competente, svolge un ruolo fondamentale. I suoi compiti principali sono due, e sono:

  • Cura tutto il lavoro di installazione dei servizi di videosorveglianza e ne gestisce la manutenzione
  • Decide e custodisce tutti i dati di sicurezza per accedere ai servizi di videosorveglianza. Questo ruolo può essere svolto anche dal Comandante della polizia locale.

Possiamo concludere affermando che la videosorveglianza è un valido alleato per la lotta contro le infrazioni stradali, ma allo stesso tempo è fondamentale essere sempre rispettosi delle regole e tutelare la privacy delle persone.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: