Seguici su:

Sociale

Letto 399 Volte
Condividi

Giornata mondiale Sclerosi Multipla: dati e numeri in Italia

Si celebra come consuetudine il 25 maggio la giornata mondiale della Sclerosi Multipla, evento che rientra in un contesto più ampio noto come Settimana Nazionale Della Sclerosi Multipla in programma dal 21 al 29 maggio.
Un’occasione per fare il punto su questa malattia e sviscerare un po’ di numeri, oltre che per mantenere vivo il focus dell’opinione pubblica su una problematica molto sentita.
La Sclerosi Multipla colpisce in Italia circa 110mila persone con una nuova diagnosi ogni 3 ore. Una patologia piuttosto grave e per la quale la scienza sta ancora ricercando una soluzione efficace.
Sono state molte le strade intraprese e gli studi sperimentati al riguardo: avevamo in passato parlato del metodo Zamboni così come degli ottimi risultati arrivati dalla sperimentazione delle staminali per combattere la Sclerosi Multipla.
Ultimamente anche l’utilizzo della cannabis viene sperimentato con sempre maggior successo sui malati di Sclerosi soprattutto partendo dalle facoltà analgesiche della sostanza e dalla sua capacità di placare gli spasmi muscolari come avevamo testimoniato raccontando la storia di un paziente che cura la Sclerosi Multipla con il farmaco a base di cannabis.
In sostanza, la comunità scientifica mantiene sempre un occhio vigile su questa patologia per arrivare a fornire risposte concrete.

Pubblicità

La Sclerosi Multipla in Italia:

Dai numeri emersi dal Barometro della Sclerosi Multipla realizzato dall’Aism, l’associazione italiana che si occupa di sostenere i pazienti affetti dalla patologia, sono circa 110mila gli italiani che convivono con la Sclerosi Multipla.
Ogni anni si registrano quasi 3.500 nuove diagnosi, con la media di una ogni 3 ore. Nel mondo sono oltre 2,5 milioni i pazienti affetti dalla Sclerosi Multipla.
Una situazione che va a gravare anche sulle casse pubbliche del Sistema Sanitario Nazionale dato che il costo medio di ciascuna persona colpita dalla patologia è di 45mila euro annui, per un totale di quasi 5 miliardi di euro che l’Italia ogni anno spende per i pazienti.
Un impatto economico non da poco e che diventa ancora più pesante man mano che la malattia progredisce.

Cos’è la Sclerosi Multipla:

La Sclerosi Multipla è una malattia infiammatoria neurodegenerativa del sistema nervoso centrale. In sostanza con la Sclerosi Multipla si registra un danno e successiva perdita di mielina in diverse aree del sistema nervoso centrale.
Questo processo porta a formazione di lesioni o placche che nel tempo possono poi evolvere da una fase infiammatoria ad una fase cronica. Le cause della Sclerosi Multipla sono ancora sconosciute anche se la ricerca ha compiuto notevoli passi avanti nello stabilire come la malattia agisce.
Oggi è quindi possibile arrivare a diagnosi precoci e trattare in modo tempestivo la patologia offrendo così a chi ne è affetto una qualità di vita buona per diversi anni.
La Sclerosi Multipla in linea generale non riduce le aspettative di vita di chi ne è affetto. Ovviamente la qualità di vita viene compromessa in modo sostanziale.
Come detto ad oggi cure efficaci non ne esistono; si parla al massimo di farmaci innovativi con costi molto elavati che intervengono per rallentare l’evoluzione della malattia.
Ecco perchè è importante mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica su questa patologia. E la giornata mondiale della Sclerosi Multipla serve anche per dare un sostegno concreto alla ricerca.

Pubblicato in Sociale

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: