Seguici su:

Focus

Letto 128 Volte
Condividi

Voli low cost: quando si trovano le migliori offerte

Gli amanti dei viaggi sanno bene quanto faccia la differenza risparmiare sui biglietti aerei. Con i soldi non spesi nel loro acquisto, si possono vivere esperienze a dir poco straordinarie in giro per il mondo. Tra le compagnie low cost, Ryanair è nota per offrire tariffe aeree estremamente convenienti, specialmente se si sceglie di prenotare nei giorni giusti.
Tuttavia, trattandosi di una compagnia low-cost, è importante tenere a mente che la convenienza economica può comportare alcune rinunce in termini di comfort e servizi di base.

Viaggiare con le low cost,cosa sapere

Inoltre, volare con Ryanair significa anche mettere in conto una maggiore probabilità di ritardi (in questo senso l’agenzia Rimborsamitu spiega come ottenere un rimborso da Ryanair in caso di ritardo), cancellazioni o altre situazioni di disagio che, generalmente, si verificano meno frequentemente con le compagnie più prestigiose. Quali sono i consigli per trovare i biglietti più convenienti con questa compagnia?

L’importanza di acquistare un biglietto per volta

Quando si punta a risparmiare nell’acquisto dei biglietti Ryanair, è molto utile acquistarne uno alla volta. A questo punto, non resta che attendere la comparsa di un messaggio in cui si specifica che rimane disponibile solamente un biglietto al prezzo più conveniente. Anche se è presente un singolo biglietto a tariffe vantaggiose, è il caso di acquistarlo comunque. Con un’ulteriore prenotazione, infatti, è possibile comprare quello caratterizzato dal costo superiore.
Attenzione: il vantaggio sopra menzionato non si può ottenere se si sceglie di acquistare due o più biglietti insieme in un’unica sessione. Questo trucco vale quando si ha a che fare con date flessibili.

Cosa sapere sulla tariffa Regular di Ryanair

Parlare di consigli su come risparmiare quando si acquistano biglietti Ryanair vuol dire, per forza di cosa, chiamare in causa la cosiddetta tariffa Regular. Sono in tanti a considerarla più conveniente rispetto alla tariffa base in quanto dovrebbe comprendere anche l’opzione riguardante la priorità imbarco e quella extra per il bagaglio. Selezionare la tariffa base aggiungendo gli extra può rivelarsi – cosa che sorprende tanti – molto più conveniente.

Guardati dagli extra

Quando si naviga sul sito di Ryanair, ci si trova davanti alla possibilità di scegliere alcuni extra, dall’hotel, all’auto a noleggio, fino all’assicurazione per il viaggio. Anche i servizi appena menzionati possono rivelarsi indubbiamente utili durante i viaggi, è bene, prima di procedere all’acquisto, fare un confronto con quanto proposto su altri portali. Molto spesso, la convenienza è a favore di questi ultimi.

Cosa fare quando si viaggia con dei minori

Parliamo ora dei consigli da seguire quando si viaggia con dei minorenni. La prima cosa da ricordare a tal proposito è che gli under 16 non possono viaggiare non accompagnati sugli aerei della compagnia.  Necessario è che siano accompagnati da un altro passeggero di età superiore, in quanto la compagnia non mette a disposizione, per il suddetto servizio, personale di bordo specializzato.
I neonati nati da meno di 8 giorni non possono viaggiare sugli aerei Ryanair. I piccoli di età compresa tra gli 8 giorni e i 23 mesi necessitano dell’accompagnamento di un passeggero di età superiore ai 16 anni. In caso di compimento del secondo anno di età prima del volo di ritorno, gli adulti che si occupano dell’acquisto del biglietto per il bambino sono tenuti al pagamento della tariffa intera.

Portare in aereo un seggiolino

Cosa dire, invece, in merito al processo di prenotazione da finalizzare nei casi in cui si viaggia con un neonato? Essenziale è sottolineare che il piccolo può sedersi sulle gambe dell’accompagnatore adulto. Sarà cura del personale fornire una cintura di sicurezza specifica.
Chi vuole, può portare a bordo il proprio seggiolino auto, a patto che abbia misure tali da poter essere sistemato nei 42,5 cm che dividono i braccioli dei sedili dell’aereo. I seggiolini europei devono presentare il marchio CE e quelli USA l’etichetta FAA.

Pubblicato in Focus

Scritto da

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: