Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 291 Volte
Condividi

Ristorazione e ripartenza: la formula del comodato d’uso

Aprire un’attività imprenditoriale nel campo della ristorazione è l’obbiettivo di molte persone. Oggi il mondo del lavoro sta cambiando radicalmente e sempre più lavoratori, stanchi di lavorare sottopadrone, ponderano di mettersi in proprio e dare vita ai propri sogni. Dopo aver ragionato approfonditamente sul tipo di business da intraprendere, valutando le proprie inclinazioni e possibilità, è necessario fare i conti con i vari iter da dover seguire per sviluppare il proprio progetto.
Il tutto in un momento storico nel quale, a causa del Covid, il settore è in profonda crisi: ecco allora che è indispensabile inventarsi nuove soluzioni e percorrere strade alternative. Un po’ quello che si fa da sempre, come nel caso dell’Home Restaurant in passato o dell’asporto oggi.

Gli scogli per lanciare una nuova attività

Uno dei più grandi scogli consiste nel trovare le attrezzature e le materie prime migliori così da poter offrire alla futura clientela prodotti di qualità e genuini. Altro aspetto legato ai macchinari sono i costi e gli investimenti da dover affrontare. Ma l’opzione per garantire la sostenibilità dell’attività, e dunque in grado di produrre utili e profitti, esiste e si chiama comodato d’uso gratuito, una pratica che consiste nel noleggio delle attrezzature a costi ridotti o addirittura a zero.
Partiamo dal principio. Dopo aver trovato il locale presso il quale costituire la propria attività di ristorazione e necessario fare i conti con gli spazi che si hanno a disposizione. Da questi dipenderà la scelta dei macchinari da implementare in cucina o sul bancone, sia per il numero che per le misure.

Il comodato d’uso gratuito per ristorazione

È pensiero comune che tra le attività che richiedono ambienti più grandi rispetto alla media vi siano le pizzerie. In parte è vero, specialmente se si ha l’intenzione di avviare una pizzeria con forno a legna tradizionale. La soluzione alternativa, soprattutto per chi è alle prime armi, può essere l’istallazione di un forno elettrico. Oggi in commercio sono presenti numerosi modelli di forni adattabili anche ad ambienti contenuti e capaci di garantire ottime prestazioni, al pari del classico forno a legna.
Stesso discorso per le gelaterie, attività molto in voga negli ultimi tempi. Numerose aziende hanno sviluppato macchine per il gelato compatte così da non dover necessariamente creare un apposito laboratorio per la produzione della materia prima. Per ottimizzare ancora di più l’ambiente di lavoro è preferibile scegliere macchinari che possano svolgere più di una funzione come, ad esempio, anche l’erogazione di frozen yogurt o milkshake utilizzando sempre lo stesso strumento.

In cosa consiste il comodato d’uso e cosa comprende

Dopo aver ben chiaro i tipi di macchinari utili per far partire la propria attività si passa all’aspetto riguardante le proprie disponibilità economiche. Indubbiamente l’acquisto con pagamento anticipato è una possibilità che in pochi possono permettersi, a meno che non si tratti di macchinari non eccessivamente costosi. Nel caso in cui non si abbia a disposizione la liquidità per coprire la spesa, sarà necessario richiedere un finanziamento o un prestito per poter procedere all’acquisto. In questo caso, ogni mese bisognerà restituire parte del finanziamento attraverso delle rate che possono anche subire il carico degli interessi.
Ultima opzione è quella del comodato d’uso, scelta perfetta soprattutto per chi parte da zero. Esistono diverse tipologie di comodato d’uso che offrono possibilità variegate e adattabili alle tante esigenze degli imprenditori. Una prima chance può essere il classico noleggio delle attrezzature, per cui il bene non diventa di proprietà dell’imprenditore ma risulta solo in prestito. A fronte di ciò viene pagato un piccolo canone mensile per l’utilizzo del macchinario. La seconda condizione è il comodato d’uso gratuito che prevede l’utilizzo dei macchinari a fronte di un acquisto di materie prime, da parte della stessa azienda, per la produzione dei prodotti gastronomici. Per trovare le aziende che offrono queste innovative formule basterà una semplice ricerca sul web digitando “noleggio attrezzature ristorazione”.

Quali sono i vantaggi del comodato

La scelta del comodato d’uso è sempre più all’ordine del giorno soprattutto alla luce della situazione economica odierna che richiede soluzioni smart e competitive. Il primo vantaggio immediatamente riscontrabile nel comodato d’uso è l’avvio istantaneo dell’attività e la possibilità di guadagnare fin da subito, non dovendo affrontare spese proibitive.
Inoltre, avendo tutta l’attrezzatura in comodato d’uso sarà possibile cambiare la stessa qualora ci fosse l’uscita, proveniente dalla stessa casa madre, di un nuovo macchinario. In questo modo si avranno a disposizione le tecnologie più efficienti ed avanzate sul mercato e non si correrà il rischio di possedere macchinari obsolescenti.Infine, l’istallazione e la manutenzione delle macchine in comodato sono assicurate dalla ditta fornitrice così da non doversi preoccupare di nulla se non del proprio business. Un sogno che diventa realtà.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: