Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 603 Volte
Condividi

Gioco d’azzardo: sale la febbre in Italia

Il gioco d’azzardo è diventato a tutti gli effetti un fenomeno sociale in Italia dove sono tantissimi i soggetti che non riescono a farne a meno. Gli ultimi dati in merito al gioco d’azzardo nel nostro paese sono a dir poco allarmanti: un italiano su due non riesce a rinunciare alle puntate su eventi sportivi o altri tipi di giochi.
Colpiscono soprattutto le cifre che riguardano questa vera e propria piaga a livello sociale, poiché recenti statistiche hanno parlato di una spesa media annua per gioco d’azzardo di circa 630 euro.
Statistiche di non poco conto e che giustificano il fatto che l’Italia sia uno dei paesi europei in cui le agenzie di scommesse e di gioco d’azzardo hanno un fatturato assai elevato: si parla di ben 84,5 miliardi di euro all’anno, pari quasi al 20% degli affari mondiali.

Pubblicità

Chi sono i giocatori più accaniti:

Ancor più allarmanti sono le recenti rilevazioni che hanno permesso di effettuare una stima dei giocatori d’azzardo più accaniti. Mentre fino a qualche anno fa si parlava di un fenomeno che colpiva soprattutto persone anziane o comunque dai trent’anni in su, oggi si parla di una dipendenza da gioco d’azzardo che è frequente anche in ragazzi con età inferiore ai trent’anni.
Da una recente indagine effettuata da Fipac Confesercenti è emerso che circa il 24% degli italiani che hanno un’età compresa tra 65 e 75 anni è alle prese con problemi legati ad abuso o dipendenza da gioco d’azzardo.
Proprio le persone anziane, soprattutto quelle sole o con parenti che vivono lontane, si trovano a sperperare cifre ingenti: non solo la pensione mensile o il proprio stipendio, ma anche risparmi di una vita interamente gettati per il gioco d’azzardo.

Gli anziani affetti da abuso di gioco d’azzardo:

Proprio per aiutare queste persone che non riescono a fare a meno del gioco, fenomeno noto con il nome di Ludopatia, è nato nel gennaio 2016 uno sportello apposito dedicato ad anziani in difficoltà.
Sportello Gioco d’Azzardo Problematico è il nome di questa iniziativa sociale proposta dall’Associazione Azzardo e Nuove Dipendenze. Secondo quanto confermato dai responsabili dell’associazione, dal solo mese di gennaio sono già tantissime le richieste d’aiuto ricevute: adulti preoccupati del vizio del gioco di un proprio genitore, così come nipoti che non sono riusciti a far smettere i propri nonni di puntare euro sul gioco d’azzardo.

A Milano uno sportello per aiutare giocatori d’azzardo anziani:

Si tratta di un’iniziativa che riguarda Milano e la sua provincia, ma che è destinata ad essere ampliata in tanti altri comuni d’Italia dove il fenomeno del gioco d’azzardo è ormai all’ordine del giorno.
Lo sportello è una soluzione sia dal punto di vista psicologico, ma anche per quello legale e sociale: presente uno staff che permette di aiutare a risolvere il problema. Senza dimenticare il fondamentale apporto di un legale che opererà gratuitamente e che effettuerà consulenze per ripianare eventuali debiti familiari.
Il gioco d’azzardo è quindi un fenomeno sempre più in espansione anche considerando la vastità dell’offerta: sono disponibili tantissime soluzioni per giocare d’azzardo e scommettere.
Dalle scommesse sportive che, ad oggi, sono una delle principali fonti di guadagno per aziende del settore, fino ad arrivare ai casinò online. Non solo, poiché vi sono anche diversi tipi di roulette e le slot machine che si trovano all’interno delle attività commerciali.
Senza dimenticare che sono sempre più i giocatori d’azzardo anche per via della possibilità di giocare online offerta da diverse aziende del settore.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: