Seguici su:

Focus

Letto 253 Volte
Condividi

Software HR: la tecnologia al servizio delle aziende

I due anni di pandemia appena trascorsi hanno rivoluzionato il mondo del lavoro che si è trovato a gestire nuove modalità operative, tra tutte lo smart working, per continuare a mantenere intatta la produttività e il generale andamento aziendale. Un compito che, a prescindere dall’emergenza, necessita un impegno costante e quotidiano da parte del responsabile delle risorse umane che, ogni giorno, ha la responsabilità di organizzare, coordinare e monitorare la forza lavoro al fine di rendere concrete le strategie societarie e raggiungere efficacemente gli obiettivi prefissati.

Cosa fa un responsabile HR

Come dicevamo, il lavoro del manager preposto alla gestione dei dipendenti rappresenta il punto centrale per l’operatività aziendale e per l’ottenimento dei risultati sperati. Per questo, ogni giorno, il responsabile HR deve svolgere una serie di funzioni affinché i dipendenti siano in grado di avere delle buone performance e allo stesso tempo poter lavorare in modo armonioso e coerente sia con i propri colleghi che con quanto previsto dagli alti vertici societari.

Le mansioni più rilevanti che rientrano tra gli obblighi del manager sono, in primis, la gestione ordinaria degli orari di lavoro e l’assegnazione dei compiti ai vari team di dipendenti coinvolti. A questa si aggiunge, l’organizzazione di un piano ferie e il monitoraggio delle presenze, determinanti ai fini dell’elaborazione delle buste paga, compresi eventuali permessi, assenze o straordinari.

Oltre a quel che concerne il lavoro giornaliero e mensile, il Manager HR ha anche la responsabilità di portare a termine anche altre attività fondamentali per l’azienda per cui lavora. Tra queste c’è sicuramente il processo di reclutamento e quello conseguente della selezione, nonché l’onboarding, vale a dire l’inserimento dei nuovi assunti, e la loro formazione generale e specifica rispetto alla posizione che andranno a ricoprire.

Infine, la valutazione delle performance dei dipendenti, il loro livello di produttività, l’eventuale indicazione dei correttivi e la conoscenza dello stato d’animo e della motivazione del capitale lavoro. In linea generale, quindi, il responsabile deve avere delle grandi competenze per quanto concerne il problem solving e spiccate capacità di comunicazione, di leadership e di multitasking. Caratteristiche fondamentali per gestire efficacemente una grande mole di lavoro che può essere semplificata attraverso l’uso della tecnologia.

I vantaggi di dotarsi di un software HR

Come abbiamo avuto modo di vedere, le tante funzioni in capo al manager HR possono creare alcune difficoltà che rischiano di compromettere la corretta gestione aziendale. Per questo, sempre più aziende stanno facendo ormai da tempo largo uso della tecnologia, al fine di snellire l’operatività e rendere l’organizzazione del lavoro più rapida e trasparente sia dal lato del management sia per quanto riguarda i dipendenti.

Con l’implementazione di un software HR, infatti, il responsabile delle risorse umane può contare su uno strumento in grado di supportarlo in ogni attività, quotidiana, mensile o annuale, con un grande risparmio in termini di tempo e soprattutto denaro. Attraverso questi sistemi è possibile monitorare in tempo reale l’operatività della forza lavoro, il loro livello di performance e produttività, le presenze e il piano ferie dei dipendenti, oltre agli orari di lavoro e gli eventuali straordinari.

Monitorare in tempo reale l’operatività della forza lavoro

A questo si aggiunge l’opportunità di poter rintracciare e consultare istantaneamente tutti la documentazione aziendale in modo digitale, allontanando il rischio che qualcosa possa andare perso per errore umano, riducendo al minimo anche il tempo necessario per le pratiche amministrative e burocratiche, potendo quindi concentrarsi unicamente sul team di lavoro.

Se da una parte questi software rappresentano una grande soluzione per quanto attiene al lavoro del manager, dall’altra consentono anche ai dipendenti di poter aver una visione trasparente e completa di tutti gli aspetti societari nei quali sono coinvolti (orari, mansioni, buste paga, ferie, etc.), creando quindi un clima sereno e leale tra tutte le parti implicate nell’organizzazione aziendale.

 

Pubblicato in Focus

Scritto da

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: