Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 407 Volte
Condividi

Vendere l’auto: come cambiano le abitudini degli italiani

Vendere la propria auto in tempi rapidi, magari per acquistarne una nuova: è il sogno di molti italiani che non rinunciano ad uno status symbol che ci caratterizza da sempre.
Quella per le quattro ruote è una passione intrinseca che nel tempo si è andata a consolidare e che è diminuita sensibilmente solo in concomitanza della crisi globale. Una crisi che ha influito anche sulla vendita di veicoli e che negli ultimi mesi sembra cedere leggermente il passo se è vero che il dato relativo alle compravendite di auto nuove è in salita.
Un mercato florido, proprio in concomitanza con la crisi, è stato quello legato alla compravendita di auto usate.

Pubblicità

 

Vendere l’auto tramite il web:

In mancanza di soldi gli italiani non hanno tralasciato di cambiare la propria auto e al contempo sono stati molti coloro i quali hanno approfittato per vendere. Non solo vendite dirette, magari tramite annunci o similari: ma strade alternative dettate da contingenze esterne e dalle nuove tecnologie disponibili. Come ad esempio il web.
Ecco che proprio dalla rete è arrivata la risposta all’impellenza fatidica tipica di chi si trova in questa situazione: ovvero voler vendere la propria auto e non sapere a chi rivolgersi per farlo in tempi certi. A quanti sarà capitato di porsi questo quesito.
Ebbene ormai da tempo spopolano sulla rete siti e portali di aziende che si occupano esattamente di questo. Tolgono ai proprietari di vetture l’impellenza di vendere il proprio veicolo. Perchè procedere con metodi classici può essere lungo e rischioso; si va di annuncio in annuncio e non si sa con chi si finisce per trattare.

 

Gli italiani cambiano abitudini: i compro auto in contanti

Ecco allora l’idea che si è diffusa sul web: aziende che propongono, tramite i loro portali, una valutazione dell’automobile che si vuol vendere. Se questa valutazione stuzzica il proprietario del veicolo, ci si può recare sul posto per avere una quotazione esatta anche in virtù dello stato della vettura.compro auto
Qualora questa quotazione dovesse essere accettata, la trattativa va subito a concludersi senza lungaggini burocratiche: il proprietario del veicolo riceverà un pagamento, che sia in contanti, assegno o bonifico (anche se quest’ultima modalità è la meno consigliata dati i tempi tecnici che si dovranno attendere prima di vedersi accreditare la cifra, mentre la vettura sarà già passata di mano), e la trattativa potrà concludersi in poche ore.
Un meccanismo che ha avuto un notevole successo a giudicare dal numero di queste aziende in rete e che certifica ancora una volta come i consumatori italiani stiano a poco a poco mutando le proprie abitudini adattandosi alle contingenze del momento.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: