Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 1033 Volte
Condividi

Mercato immobiliare, metrature ridotte le più ricercate

Il contesto in cui si muove il mercato immobiliare italiano è condizionato fortemente dalla questione macroeconomica. L’inflazione record, le incertezze dovute alla guerra e all’aumento dei costi dell’energia, generano una serie di contraddizioni che non consentono di fare previsioni affidabili a lungo termine e di stabilire come davvero andrà il mercato nei prossimi anni.
Nomisma ha provato a dare una linea a lungo termine sulle compravendite e sugli affitti dal 2022 al 2025 e le analisi confermano il clima instabile e una forte mancanza di fiducia da parte dei cittadini e delle imprese. Nel 2023 si prevede un sensibile calo delle vendite, con investimenti oculati, soprattutto in base alla convenienza dei prezzi in città, nonostante gli aumenti dei prezzi.
Si calcola che a Milano nel 2021 i prezzi siano saliti del 6,3% mentre a Roma del 4,2%. Le città metropolitane attirano però maggiormente gli investitori e si punta all’acquisto di metrature ridotte per risparmiare sul prezzo senza rinunciare all’opportunità di reddito garantita dall’appetibilità della grande città. Vediamo quali sono gli immobili più ricercati e le soluzioni possibili per ottimizzare l’acquisto.

Le metrature più richieste del mercato immobiliare

Dopo la frenata della pandemia che ha sconvolto tutti i mercati, il mercato immobiliare è tornato vivace, anche se ci sono delle novità in merito alla scelta del tipo di locale da acquistare. Secondo le ultime rilevazioni, il 40,2% degli investitori italiani si concentra sull’acquisto del trilocale, seguono poi il quadrilocale con il 24,2% e il bilocale con il 24%.
Le ragioni di queste scelte ben orientate derivano dal fatto che la casa resta un investimento per proteggere i risparmi dall’inflazione e per renderli un reddito, considerato che nelle città c’è maggior ricambio di persone tra studenti e turisti. La città dove la richiesta di trilocali è più alta in Italia è Catanzaro, con il 58,3%.
La domanda sulle abitazioni più ampie di conseguenza è calata, anche perché risultano più difficili da piazzare come reddito e, con l’aumento generale dei prezzi, richiedono un investimento iniziale troppo alto che rientra in tempi lunghi. In più, dopo il Covid, le abitudini degli italiani in casa sono cambiate. Si prediligono case dalle metrature più piccole ma con giardino o terrazzo, in linea con il trend di un rinnovato desiderio di vivere a maggior contatto con la natura e di avere spazi per condividere attività all’esterno.

Le case più ricercate in base alle città

Scendendo nel dettaglio delle compravendite immobiliari, ci si rende conto che non tutte le città sono in linea con le metrature più ricercate a livello nazionale. A Milano, ad esempio, domina la domanda di bilocali con il 47,9%. Il motivo di tale tendenza potrebbe risiedere nel fatto che nel capoluogo della Lombardia gli acquirenti sono per lo più single e i prezzi del mercato mobiliare sono i più alti d’Italia, facendo registrare un prezzo medio di 4.160 euro al metro quadro.
Sono anche gli investitori a cercare volutamente metrature più ridotte, con lo scopo di metterle a reddito. Un problema, questo, dal punto di vista degli studenti che, per risparmiare, tendono ad affittare case che possano ospitare più persone con cui condividere anche l’affitto. La soluzione più utilizzata per sopperire agli spazi abitativi piccoli, in questi casi, è data dal soppalco, ma può variare di casa in casa. Bisogna infatti considerare che l’altezza minima per i soppalchi per le abitazioni è di 210-220 centimetri e che c’è una precisa normativa da rispettare per la superficie, l’illuminazione e la circolazione dell’aria, elementi, questi, non riscontrabili in tutti gli immobili sul mercato.
A Genova invece si prediligono le vendite di quadrilocali, grazie anche ai prezzi più accessibili, con una media di 1.050 euro al metro quadro. Lo stesso discorso vale per le città minori, nelle quali si preferisce acquistare case con tre o quattro locali.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Blogger, esperto di web e web marketing

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: