Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 638 Volte
Condividi

Il problema della dipendenza da gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo è un divertimento, ma qualora non si riesca a gestirlo può anche diventare una malattia; sono infatti moltissimi sono coloro i quali cadono nella dipendenza e mettono in pericolo loro stessi oltre che le loro famiglie scommettendo e giocando più di quanto dovrebbero (e potrebbero), a volte fino a ridursi sul lastrico.
La dipendenza da gioco d’azzardo nota come ludopatia è una malattia riconosciuta dalla comunità scientifica ed inserita tra i Lea (ovvero i Livelli essenziali di assistenza sanitaria, prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale) che va presa molto seriamente, affrontata per tempo e, ancora meglio, prevenuta. Ma come si previene?
Innanzitutto, i giocatori devono darsi delle regole; stabilire un tetto massimo alle scommesse e non superarlo mai, per nessuno motivo, neanche quando si sente di poter vincere, è un ottimo metodo.
È importante non superare mai i limiti che ci si è imposti e non tralasciare mai le cose importanti della vita – il lavoro, la famiglia, gli amici – per il gioco. Il gioco è uno svago, che non deve essere anteposto in nessun caso agli affetti ed al lavoro.

Pubblicità

 

I sintomi della dipendenza da gioco:

Poi i casinò online devono prendersi la loro parte di responsabilità. Essendo i soggetti che guadagnano dal gioco, sono responsabili di ciò che accade ai giocatori. Molti casinò online legali e sicuri offrono delle protezioni contro il gioco compulsivo, dando la possibilità ai giocatori di stabilire dei tetti alla quantità di denaro da utilizzare per le scommesse e bloccando automaticamente i conti che superano quei tetti.
I casino online con una licenza dell’AAMS sono obbligati per legge a collaborare con le autorità sanitarie italiane per prevenire e curare il gioco compulsivo. Quali sono i sintomi di questa malattia?
Se sentite il bisogno di giocare oltre i limiti che vi siete dati, se non vi sentite soddisfatti e felici se non lo fate, se il gioco vi serve per dimenticare un vostro problema che vi assilla, allora dovete immediatamente fermarvi. Se non riuscite ad affrontare la dipendenza da soli, potete rivolgervi alle autorità sanitarie pubbliche le quali possono offrirvi aiuto tramite i loro professionisti preparati per aiutare chi è colpito da questa dipendenza.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: