Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 432 Volte
Condividi

I servizi di compro auto incidentate funzionano realmente?

Capita sempre più spesso di imbattersi in promozioni e pubblicità di vario genere relative a servizi di ritiro auto incidentate, il che ovviamente va a stuzzicare l’attenzione dei tanti utenti che si trovano in una condizione simile, vale a dire con una vettura reduce da un incidente per la quale stanno valutando il da farsi.
Non è facile trovarsi in situazioni di questo genere, con un’auto non più buona per essere utilizzata e neanche spendibile sul mercato dei privati: quando il danno è piuttosto evidente si procede, solitamente, rottamando direttamente il veicolo o dandolo indietro nel caso di acquisto di nuovo (sfruttando quindi eventuali incentivi sulla rottamazione).

Il mondo dei compro auto sinistrate

Ecco perché, tornando al tema di partenza, i servizi di ritiro auto incidentate sono sempre più richiesti ed appetibili: perché gli intermediari che operano in questo settore si rivolgono direttamente al proprietario del veicolo incidentato e gli propongono un acquisto diretto, immediato, con pagamento rapido.
Ed ecco allora che tantissimi proprietari di vetture reduce da incidenti, si parla quindi di auto che sul mercato non avrebbero alcun valore, prima di procedere alla rottamazione stanno sempre più prendendo in considerazione l’ipotesi di farsi fare una valutazione da parte di intermediari operanti nel settore dei compro auto sinistrate.

Scegliere con cura il servizio cui affidarsi

Tornando alla domanda di partenza, questi servizi di compro auto incidentate funzionano: importante è scegliere con cura a chi affidarsi e valutare attentamente il profilo dell’intermediario al quale ci si sta rivolgendo. Il web oggi è una zona di penombra all’interno della quale proliferano anche realtà non del tutto affidabili.
Qualche indicazione su come scegliere un servizio di questo genere? Prima di tutto approfondire la realtà dell’intermediario, che dovrebbe essere residente in Italia possibilmente, con partita iva attiva. Quindi chiedere sempre una prima quotazione gratuita della propria auto e indicazioni precise su come avverrà il pagamento, nel caso in cui la trattativa dovesse andare a buon fine.
Un aspetto questo da non sottovalutare, perché se si ha la sfortuna di imbattersi in soggetti non propriamente affidabili, i rischi di truffa sono sempre dietro l’angolo. Attenzione infine al passaggio di proprietà: anche quando si vende la propria auto incidentata ad un soggetto di questo genere, tutto deve avvenire in modo corretto, il proprietario deve essere garantito e non risultare più intestatario della vettura. Tantopiù che, spesso e volentieri, questi veicoli acquistati da intermediari finiscono sul mercato estero.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: