Seguici su:

Focus

Letto 786 Volte
Condividi

Trading online: il rischio è sempre in agguato

Gli italiani stanno diventando un popoli di trader. Di recente abbiamo parlato di questa nuova attitudine degli investitori nostrani attirati sempre più dalle possibilità offerte dalla rete.
Così come abbiamo evidenziato quelli che sono i rischi legati a questa tipologia di investimento: pericoli reali che tuttavia non scoraggiano gli utenti del nostro paese se è vero, dati alla mano, che negli ultimi due anni il settore del trading online in Italia è cresciuto notevolmente.
E allora ci si chiede dove sia la verità e come mai gli italiani dimostrino un crescente interesse per questo strumento se poi, nei fatti, i rischi sono elevati e soltanto in pochi riescono a trarre profitti.

Pubblicità

Il modo corretto di investire:

Come punto di partenza vale sempre il solito discorso: ovvero, ciò che fa la differenza non è il cosa si fa, ma come lo si fa. E nel caso del trading online, le accortezze da mettere in atto sono piuttosto numerose: prima di tutto, sapersi regolare.
È importante non investire mai cifre eccessive ma circoscrivere un budget limitato e puntare solo su quello. L’autoregolamentazione è forse l’aspetto più importante di chi si avvicina a questa forma di investimento insieme ad altri fattori come la preparazione e lo studio.
Trader non ci si improvvisa, anche se molti si fanno attrarre dalle promesse della rete e si lanciano senza conoscere la materia. Quello degli investimenti è un mondo spietato che non ama l’improvvisazione.

Scegliere con cura l’operatore cui affidarsi:

Vi è poi la questione legata alla scelta del broker cui affidarsi. In rete ci sono moltissime piattaforme di trading online. Ecco che capire a chi affidarsi è più che mai importante.
La scelta va fatta valutando a fondo parametri legati soprattutto all’ affidabilità dell’intermediario. Che, nemmeno a dirlo, deve operare nel pieno rispetto della legge e della normativa del paese in cui si trova. Da questo punto di vista è utile cercare pareri in giro per il web, leggere il più possibile e recensioni e informazioni sui vari broker. Una scelta sbagliata può portare conseguenze piuttosto pesanti.

È consigliabile investire nel trading?

Ecco la domanda da 1 milione di dollari. Ovviamente ciascuno è libero di agire come meglio crede. Quello che è bene sapere è che si sta parlando di investimenti ad alto rischio; e che solo una piccola percentuale di chi investe riesce a ricavare profitti.
Storicamente gli italiani hanno sempre preferito mete più certe per investire i propri risparmi; dai titoli di Stato all’acquisto di oro, bene rifugio per eccellenza. Da un po’ di tempo stanno mostrando un crescente interesse per il trading online andando contro la propria natura.
Il consiglio è quello di approcciarsi a questa tipologia di investimento con molta diffidenza e prudenza. Perdere i soldi investiti può essere tanto semplice quanto immediato.

Pubblicato in Focus

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: