Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 1045 Volte
Condividi

Recensioni online ed eCommerce: le novità della Direttiva Omnibus

Lo scorso 23 febbraio il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il decreto Legislativo attraverso il quale è stata data piena attuazione alla Direttiva Ue 2019/2161 noto come Direttiva Omnibus. Il nostro paese ha recepito totalmente le norme europee finalizzate a rafforzare le tutele dei consumatori che effettuano acquisti online attraverso eCommerce.
Una novità che va ad apportare modifiche al Codice del Consumo intervenendo in modo diretto su clausole vessatorie, su pratiche commerciali scorrette, sulla concorrenza sleale e sulle pratiche commerciali non veritiere. A partire dal 6 luglio 2023, data in cui tra l’altro iniziano i saldi estivi, ci sarà obbligo di maggiore trasparenza sui prezzi per gli operatori che vendono tramite negozi in rete, per evitare in questo modo sconti finti o gonfiati.

Cosa cambia per gli eCommerce

La direttiva Omnibus, entrata in vigore il 1 luglio 2023, rappresenta un’importante integrazione al Codice del Consumo. Le nuove norme sulla trasparenza stabiliscono che tali disposizioni si applichino non solo ai negozi fisici, ma anche agli outlet e alle piattaforme di acquisti online.
Le nuove norme sulla trasparenza introdotte dalla direttiva Omnibus hanno lo scopo di fornire ai consumatori informazioni chiare e precise sui prezzi dei prodotti. Un cambiamento significativo riguarda l’etichettatura dei prodotti stessi. Non sarà più sufficiente indicare solo il prezzo di listino del prodotto, ma sarà necessario fornire il prezzo più basso applicato nell’ultimo mese.
L’obbligo di indicare il prezzo più basso applicato nell’ultimo mese offre ai consumatori una maggiore trasparenza e la possibilità di fare scelte informate. Questo requisito si applica sia ai negozi fisici che alle piattaforme di acquisti online, garantendo che i consumatori abbiano accesso alle informazioni necessarie per valutare le offerte disponibili sul mercato.

Recensioni online

Un nuovo approccio che si applicherà anche al mondo delle recensioni online, che influenzano evidentemente i consumatori e che rappresentano una piaga, come noto, in materia di recensioni finte. Le recensioni svolgono un ruolo fondamentale nel rapporto con i clienti, fornendo un maggiore coinvolgimento e potendo influenzare le vendite di un prodotto: secondo uno studio condotto dallo Spiegel Research Center presso la Northwestern University, il 95% dei consumatori consulta le recensioni prima di effettuare un acquisto online o presso un negozio fisico.
La Direttiva Omnibus regolamenta anche le recensioni pubblicate sui siti di e-commerce, che spesso sono state oggetto di controversie a causa di contenuti falsi. L’obiettivo delle nuove norme è garantire maggiore trasparenza ed equità, contrastando la tendenza a pubblicare recensioni false, manipolate o selezionate per favorire solo quelle positive, nonché quelle generate da azioni di sponsorizzazione.

Cosa dovranno fare gli shop online

I brand dovranno impegnarsi per dimostrare l’autenticità delle recensioni, confermando che provengono da consumatori che hanno effettivamente acquistato o utilizzato il prodotto. La gestione delle recensioni rappresenta una sfida complessa, soprattutto considerando i siti di e-commerce in cui i clienti possono agire come ospiti senza registrarsi, rendendo difficile verificare se chi scrive la recensione sia effettivamente un acquirente reale.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: