Seguici su:

Posta

Letto 746 Volte
Condividi

Impianti di riciclo dei metalli: dati, numeri e statistiche

A Ecomondo il primo report sugli impianti di riciclo dei metalli: dati, numeri e statistiche presentati da Assofermet

Si svolgerà il prossimo 9 novembre a Rimini il convegno di presentazione dello studio di settore sugli impianti di recupero di rottami metallici e di autodemolizione in Italia. Un approfondimento su dimensioni, fatturato e molti altri dati in occasione della fiera di riferimento per l’economia circolare.

 26° edizione di Ecomondo

Anche Assofermet parteciperà alla 26° edizione di Ecomondo dal 7 al 10 novembre presso il Rimini Expo Centre. L’associazione di categoria che rappresenta raccolta, recupero e riciclo di rottami ferrosi e non ferrosi, oltre ad avere un proprio stand per tutta la durata dell’evento, presenterà lo studio di settore sui rottami ferrosi e non ferrosi realizzato in collaborazione con Cerved. Il focus della presentazione sarà l’analisi degli impianti di recupero di rottami metallici e di autodemolizione.
Quanti impianti sono presenti in Italia? Quali sono le dimensioni delle imprese? Qual è il loro fatturato complessivo? Questi e molti altri temi verranno approfonditi nel convegno di presentazione dello studio, in programma giovedì 9 novembre dalle ore 10:00 alle ore 12:00. Appuntamento presso la sala Ariminum – Circular Economy Area del padiglione D1, dove esponenti di Assofermet e di Cerved esporranno i principali risultati della ricerca. Le aziende che si occupano di recupero e riciclo di rottami metallici occupano un ruolo centrale nell’economia italiana e internazionale: in qualità di fornitrici di acciaierie e metallurgie, rappresentano un nodo strategico della filiera di moltissimi beni di consumo e non solo.

Il tema del riciclo

La categoria rappresentata da Assofermet è molto consolidata nel panorama economico italiano e internazionale: aziende che si occupano di riciclare rottami esistono da oltre settant’anni e rappresentano un esempio virtuoso di economia circolare da molto prima che si cominciasse a parlare di sostenibilità. Nonostante la loro centralità e rilevanza, uno studio di settore approfondito non è mai stato realizzato prima e la presentazione dei dati emersi dalla ricerca rappresenterà un’importante fonte di informazioni per aziende e stakeholder del settore.
Il tema del riciclo e dell’economia circolare verrà anche affrontato dal convegno congiunto delle associazioni di categoria italiane che rappresentano il riciclo di metalli, carta e plastica: l’evento sarà l’8 novembre, dalle ore 14:00 alle ore 17:15 presso la sala Ariminum – Circular Economy Area del padiglione D1. Assofermet, Assorimap e Unirima parleranno delle sfide che le aziende del riciclo e del recupero si trovano a fronteggiare: dalle nuove politiche ambientali all’urban mining, dal tema delle materie prime alle riflessioni sul sistema produttivo europeo.

Assoformet

Assofermet è l’Associazione di Categoria che rappresenta a livello nazionale 450 imprese del commercio e della distribuzione in quattro diversi settori: acciai, con aziende attive nel commercio, distribuzione e prelavorazione di prodotti siderurgici; rottami, con impianti che effettuano attività di raccolta, recupero, riciclaggio e commercio di rottami ferrosi; metalli, con le aziende del commercio, distribuzione, prelavorazione e riciclo dei rottami non ferrosi; ferramenta, con imprese del commercio e distribuzione di ferramenta e articoli del fai-da-te. Grazie ad Assofermet le aziende associate possono avere accesso a tutte le più importanti tematiche generali e di dettaglio nel proprio settore di attività, a livello normativo e di mercato. L’associazione è un punto di incontro fondamentale per aziende, media e stakeholder che si occupano di alcuni dei settori più rilevanti per l’economia italiana.

Pubblicato in Posta

Scritto da

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: