Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 796 Volte
Condividi

Settore moto, arriva anche qui il ritiro veicoli incidentati

Come per il settore delle auto, anche il mondo delle moto si apre alle novità che arrivano dal mercato multimediale e da tutto ciò che può essere incluso nel concetto di New Economy. Un modo nuovo di fare economia, modelli innovativi di business che partano dagli stravolgimenti che si registrano ormai da decenni a livello sociale.
Abbiamo in passato analizzato il settore dei compro auto incidentate, un universo composito che si è diffuso negli ultimi tempi di pari passo con l’incedere della crisi economica e con la contrazione del mercato di riferimento, quindi quello automobilistico. Un mercato all’interno del quale hanno trovato luce tanti intermediari, alcuni affidabili altri decisamente meno come avevamo visto.
Quello che sta succedendo da qualche tempo a questa parte nel settore delle moto è un qualcosa di analogo. Anche in questo mercato si stanno facendo largo i servizi di ritiro moto incidentate.

Pubblicità

Ritiro moto incidentate

Intermediari che offrono il servizio di ritiro moto che abbiano subìto un incidente stradale e che, a causa di questo, non siano più marcianti o comunque siano seriamente compromesse. Proprio come per le auto, chi si ritrova tra le mani una moto di questo genere rischia di non sapere cosa farne: sul mercato dei privati nessuno acquisterebbe un rottame, quindi mettere annunci non ha troppo senso.
Si finisce sempre con il ricorso alla rottamazione della moto (paga il proprietario, per la serie dopo il danno anche la beffa) o, in alternativa, si valuta la riparazione. Il problema in quest’ultimo caso è che spesso e volentieri i costi possono superare il valore effettivo dell’auto.
Ecco allora che in una situazione di criticità quale questa presentata può essere utile una soluzione alternativa; è così che nascono i servizi di compro moto incidentate. Aziende che conoscono il mercato e che operano in Italia sempre nel rispetto della legge, come nel caso di Ritiromotoincidentate.com. Come funzionano questi servizi di acquisto motoveicoli sinistrati?

Come funzionano i ritiro moto incidentate

Il meccanismo è assolutamente identico è quello previsto per le auto sinistrate. Quindi l’utente che abbia un veicolo di questo genere può proporlo all’azienda in questione che, a sua volta, provvede a fare una stima per fornire poi una quotazione.
Si passa quindi alla proposta vera e propria, che l’azienda rivolge all’utente: se quest’ultimo accetta la trattativa viene chiusa in poche ore, con pagamento che avviene solitamente in contanti (nei limiti stabiliti dalla legge) o con altre metodologie.
La maggior parte di questi servizi offre anche consulenza ed affiancamento al proprietario della moto incidentate per tutto l’iter relativo alla predisposizione delle pratiche burocratiche.
Un mercato che sta iniziando ad emergere da poco, quello delle moto incidentate, dopo il successo del suo predecessore, ovvero quello riferito alle auto sinistrate. Certamente una soluzione da valutare, a patto di affidarsi sempre e soltanto ad intermediari corretti, limpidi e trasparenti.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Erik Lasiola

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: