Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 629 Volte
Condividi

Come sfruttare al meglio gli spazi in un soggiorno grande

Quando si arreda casa, molto spesso ci si accorge di quanto ad oggi i soggiorni vengano edificati in dimensioni sempre più ridotte, anche a causa delle vigenti nuove misure di costruzioni edilizie. Tuttavia, ciò avviene anche perché un ambiente maggiormente spazioso è complesso da gestire e da arredare, nonché costoso. Ma qualora si abbia a disposizione un soggiorno grande, che sia doppio o uno che includa lo spazio per il pranzo, dallo stile classico o da quello moderno, si devono sfruttare al meglio tutti gli spazi.
Un salotto grande offre la possibilità di sbizzarrirsi nella scelta dei mobili non solo in merito al design ma anche alle dimensioni. Tuttavia, poiché alla pari degli spazi piccoli anche quelli troppo grandi possono generare problemi in questo senso, si possono prendere spunti visionando shop online, come ad esempio gli arredi per il soggiorno di Viadurini.it, per facilitare la scelta con qualche esempio.
In considerazione del fatto che non tutti presentano una capacità innata nel riuscire ad organizzare al meglio quest’area, può essere utile avere una guida utile come punto di partenza dal quale trarre giovamento. Vediamo alcuni consigi su come sfruttare gli spazi al meglio in un soggiorno grande.

Distinguere le zone in base alle funzioni

Se in un salotto dalle dimensioni ridotte è fin troppo complesso riuscire a far quadrare tutto inserendo i mobili e i dispositivi utili come i divani e una televisione, nel caso opposto è opportuno fare attenzione a come riuscire a distinguere le varie zone. Per poter organizzare al meglio lo spazio di un soggiorno grande, bisogna tener conto delle funzioni che ciascuna zona dell’ambiente può avere. Il passaggio fondamentale da seguire implica una suddivisione ideale sulla base della funzionalità di ogni area, ragion per cui ci possono essere una zona relax, una dedicata all’intrattenimento con la televisione, e una zona dedicata al consumo dei pasti.

Inserire i tappeti per marcare una suddivisione

Per continuare il discorso e per marcare ancor di più la suddivisione che si è scelta di adottare, i tappeti possono essere incredibilmente utili da questo punto di vista. La prima impressione non appena si varca la porta per il soggiorno sarà segnata proprio dai tappeti, da inserire con una certa consapevolezza sia per differenziare le varie aree, che per caratterizzare ancor di più esteticamente il soggiorno. Per esempio, si potrebbe pensare di piazzarne alcuni sotto il tavolo o ai piedi dei divani.

Dare una continuità nella disposizione

Dato che geometricamente i soggiorni sono predisposti come dei rettangoli sviluppati in longitudine, con la composizione si deve dare una certa continuità nella disposizione. Proprio per questa motivazione, è fondamentale non inserire gli arredi tutti spostati su di un lato solo, bensì distribuire i vari elementi tra le aree con le quali si è scelto di suddividere il soggiorno.

Altezze e soffitto

Il soffitto non deve essere un qualcosa di distaccato dal soggiorno, ma se è possibile deve riuscire a valorizzare gli aspetti di quest’ultimo. Per cercare di creare quanta più armonia possibile tra le varie componenti, è opportuno sfruttare esteticamente il soffitto con delle apposite decorazioni o, per l’appunto, con dei motivi estetici in linea con il resto del soggiorno. Inoltre, per giocare con le altezze si può pensare di edificare un gradino per separare le superfici tra le varie aree della stanza. Un’altra idea potrebbe essere quella di dar vita a delle controsoffittature in cartongesso, in modo da abbassare artificialmente il soffitto per mettere in evidenza una determinata zona.

La decorazione delle pareti

A proposito di armonia, lo spazio di un soggiorno grande va messo in risalto anche grazie alla scelta dei colori e della decorazione delle pareti. Una soluzione spesso utilizzata riguarda la finitura decorativa da inserire lungo le pareti della stanza, anche in grado di esaltare le caratteristiche dei mobili presenti.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: