Seguici su:

Sociale

Letto 1061 Volte
Condividi

Avere un cane? Fa bene alla salute e allunga la vita

Pubblicità

Una ricerca recente che va a confermare quanto già si sapeva in riferimento alla presenza di un animale in casa; si parla in particolare di un cane, il migliore amico dell’uomo sotto tutti i punti di vista. Anche, a quanto sembra, da quello della salute.
Avere un cane fa bene al cuore e allunga la vita, a dirlo non è un gruppo animalista bensì la scienza. Più nello specifico la conferma arriva dall’ Università di Catania che in equipe con il dipartimento di Medicina cardiovascolare della Mayo Clinic di Rochester (Usa) e l’ospedale universitario Sant’Anna di Brno (Repubblica Ceca) ha svolto la ricerca.

L’importanza di un cane per la salute cardiovascolare

Un po’ quanto già evidenziato dalla cosiddetta Pet therapy, termine con il quale si fa riferimento ad una co-terapia basata sull’interazione tra uomo ed animale dove la presenza di quest’ultimo serve a generare effetti positivi sulla psiche del paziente stimolandone la partecipazione attiva.
Negli ospedali spesso e volentieri si punta su questo approccio partendo proprio dall’assunto che la figura degli animali fa bene all’uomo; ecco, ora in base a quanto evidenziato dal team di ricercatori dell’ Università di Catania, avere un cane può essere un elemento di fondamentale importanza per la salute dell’uomo. Ma si è andati anche più nello specifico aggiungendo che i benefici maggiori si riscontrano a livello di salute cardiovascolare.

Il cane migliora la vita dell’uomo

In sostanza la presenza di un cane e l’amore che riesce a dare sono elementi che fanno bene al cuore; e non si parla di accezione sentimentale, ma letteralmente di ‘cuore’ da intendersi nel suo riferimento cardiovascolare, quindi un termini fisiologici.
La presenza di un cane in casa migliora la vita dell’uomo: lo studio è stato condotto su un campione di circa 2000 individui a Brno, in Repubblica Ceca, tra il 2013 e il 2014. Tutti i soggetti erano proprietari di animali domestici quali gatto e/o cane alternati con persone che ancora non condividevano la casa con un’animale.
Ebbene, la correlazione tra presenza di un animale domestico in casa e benessere cardiovascolare è stata piuttosto elevata. Il tutto può essere favorito anche da elementi strettamente materiali, quali ad esempio la necessità di dover portare il cane ad espletare le sue necessità fisiologiche. Fattore che obbliga i padroni degli animali, anche persone di una certa età, a svolgere maggiore esercizio fisico dovendo mettere in preventivo almeno mezz’ora di cammino in più al giorno. Con evidenti benefici a livello cardiovascolare.

Pubblicato in Sociale

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: