Seguici su:

Inchieste

Letto 1807 Volte
Condividi

Crisi: gli italiani si buttano sul trading online. Rischi di forex e opzioni binarie

Le opzioni binarie come un modo per tentare di svoltare la vita: è il nuovo paradosso che caratterizza il monde del web, non ultimo quello degli utenti italiani.
Benvenuti nella nuova frontiera della crisi. Un nuovo modo per tentare di fare soldi quando di soldi non ce ne sono. Un tempo nei periodi di forte crisi aumentava il numero di utenti che si affidavano al gioco d’azzardo come extrema ratio per tentare di svoltare la propria vita. La disperazione porta anche a questo.
Oggi grazie alle potenzialità della rete ci sono altre strade per tentare di dare una sterzata alla propria vita. Che questa sterzata possa essere poi, nei fatti, un virata verso il precipizio è un altro discorso che vedremo più avanti. Capire quello che effettivamente è il forex e quali sono i pericoli di investire in questo strumento vuol dire essere in grado di valutare ed è quindi il primo passo da effettuare.

Pubblicità

Cosa vuol dire investire nel forex?

Investire nel forex vuol dire sostanzialmente investire sul mercato della valuta estera tentando di ottenere profitto dalla oscillazione sui tassi di cambio di queste.
Un grande mercato finanziario accessibile a tutti in quanto una costola del trading online, vale a dire l’attività legata al fare trading, e quindi investimenti di strumenti finanziari, che un tempo si poteva fare solo recandosi in borsa o presso intermediari finanziari e che adesso si può fare comodamente seduti davanti ad un pc.
Facile no? La tecnologia ha semplificato enormemente il tutto e questo rappresenta un rischio enorme per gli utenti. Per fare un esempio, se un tempo per investire bisognava andare di persona presso al sede delle Borsa o da un intermediario finanziario. Adesso è sufficiente avere un pc, una connessione internet e affidarsi a un intermediario online, il cosiddetto forex broker.
Con pochi click possiamo investire soldi reali su prodotti finanziari che richiederebbero altresì una certa conoscenza e competenza in materia. Fattore straordinariamente pericoloso.

La moda delle opzioni binarie:

Detto del forex, c’è un aspetto strettamente interconnesso con questo che da tempo si sta facendo strada: le cosiddette opzioni binarie. Un mondo ammiccante e seducente, che si propone come panacea di tutti i mali e rimedio alla crisi ma che nei fatti è estremamente pericoloso.opzioni binarie guadagni
Un tema che è diventato di dominio pubblico dopo che lo hanno affrontato anche Le Iene un servizio andato in onda ad Aprile 2015. Le opzioni binarie non sono un sistema per diventare da subito ricchi, come invece si fa credere con la pubblicità che si fa intorno a queste; come avevamo già spiegato dalle pagine di questo giornale, sono un mix tra investimento in borsa e gioco d’azzardo.
Investire in opzioni binarie vuol dire fare una previsione su un asset (che sia oro, petrolio, valuta estera ecc..); in sostanza si va a puntare suo fatto che, ad una data scadenza temporale, l’asset preso a riferimento avrà ottenuto un rendimento negativo oppure positivo. Si ha solo una doppia opzione: il segno ‘+’ o il segno ‘-‘. Da qui il nome di ‘binarie’

Arrivano i ‘signals’: gli indovini moderni:

Semplificando il tutto andremo a scommettere sul fatto che una volta scaduto il tempo dell’opzione che abbiamo scelto, il prezzo dell’asset sarà sceso o salito. Dobbiamo puntare solo sul ‘si’ o sul ‘no’. Un po’ come al casinò quando si punta sul rosso o sul nero.
Ecco che questa apparente facilità, unita al fatto che le opzioni binarie mescolano due grandi passioni degli italiani, ovvero investimenti a rischio e gioco d’azzardo, ha contribuito a creare il boom delle opzioni binarie.
Sono moltissimi nel web gli operatori attivi nelle opzioni binarie, così come proliferano coloro che operano come fornitori di signals, ovvero di segnali di trading sulle opzioni binarie. E qui si apre un altro capitolo interessante.
I segnali sono previsioni che gli operatori fanno; una sorta di rubrica dei consigli da parte di esperti del settore e che viene inviata via mail a chi questi consigli è interessato a riceverli. In sintesi, i broker ci inviano consigli su come e dove investire basandosi su dati e statistiche che loro possiedono. Il che, come facilmente intuibile, non è affatto sinonimo di guadagnare. Tutt’altro.

Guardarsi dalle opzioni binarie:

A fronte di quanto detto e scritto risulta evidente come il consiglio principale da dare è quello di avvicinarsi alle opzioni binarie con grande attenzione e, soprattutto, con diffidenza.
Sono molte le storie di gente che ha perso tutto con le opzioni binarie; questo mondo non è tutto rose e fiori come si tenta di far credere nelle tante mail pubblicitarie ammiccanti che si fanno girare.investire in opzionibinarie
Frasi del tipo ‘cambia la tua vita con un click’ oppure ‘creati una rendita da 2500 euro al mese senza fare nulla’ o ancora storie inventate ad arte, come ‘Luigi ha cambiato al sua vita con un semplice click’.
Ecco, si tratta di frasi da marketing e in quanto tali costruite sull’inganno e che nulla hanno a che vedere con le testimonianze reali di chi ha investito nel forex.

Solo il 5% riesce a guadagnare:

Le opzioni binarie sono una sorta di salto nel buio, in quanto tali c’è una possibilità di guadagnare ma è più facile che i soldi investiti vadano buttati e finiscano regalati al mercato. D’altra parte se solo un 5% circa degli investitori riesce a trarre profitto dagli investimenti e il restante 95% regala soldi al mercato, qualcosa vorrà pur dire.
Ecco perchè prima di dire cosa sono le opzioni binarie è indispensabile sapere bene cosa non sono: non è un sistema per diventare ricchi in pochi passaggi e senza faticare. Anzi il più delle volte servono a far diventare ricco chi ci viene a cercare tramite ammiccanti messaggi pubblicitari per proporci l’investimento.

Pubblicato in Inchieste

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: