Seguici su:

Focus

Letto 251 Volte
Condividi

Imparare l’inglese, consigli pratici per farlo

Per poter trovare più facilmente lavoro o per cercare di inserirsi in un altro Paese si dice, da sempre, che è opportuno conoscere al meglio l’inglese. Studiare questa lingua è fondamentale per riuscire a raggiungere gli obiettivi di vita che ci si è autoimposti, poiché funge da mediatrice nelle realtà professionali – aziendali e private – e in quelle culturali, e non a caso il primo approccio all’inglese avviene quando si è bambini.
I vantaggi che se ne possono trarre sono molteplici e differenti, e vanno dall’ottenimento di crediti formativi fino all’alto piazzamento in una graduatoria di qualunque concorso pubblico. Siccome imparare l’inglese in maniera efficace non è semplice: ecco dei consigli pratici su come muoversi.

Sapere da quale livello si parte

In primo luogo, bisogna essere giudici di sé stessi: quanto si conosce la lingua inglese? Una volta elaborata una risposta soddisfacente, ci si potrà muovere al meglio per studiare. In questi casi si consiglia di svolgere un test apposito per mettersi alla prova con la lettura e la comprensione orale. In tal senso, si sottolinea l’efficacia della promo del mese offerta dalla scuola Wall Street English, e che consiste proprio nella possibilità di compilare il test Linguaskill by Cambridge Gratis, il quale è basato sull’impiego dell’Intelligenza Artificiale.
Una volta compreso il tuo livello di partenza, si potrà riflettere al meglio su quale tipologia di corso e di certificazione indirizzarsi; al contrario, si rischierebbe di studiare un programma troppo avanzato per i propri standard, oppure si potrebbe trovare eccessivamente facile il carico di studio. Oggigiorno, e in tutti i settori, “personalizzazione” è la parola chiave.

Scegliere dei corsi di inglese ad hoc

Ci sono tantissime opportunità per imparare l’inglese oggi, motivo per il quale è opportuno selezionare ciò che è meglio per sè stessi. Si deve tenere conto dei propri impegni giornalieri, e cercare di strutturare la propria settimana inserendo ore dedicate proprio allo studio assistito della suddetta lingua. Si è scelto di impiegare la parola “assistito” in quanto è sempre preferibile farsi seguire per imparare l’inglese, così da ottenere risultati ancor più soddisfacenti e nel minor tempo possibile.
Ci sono tantissime scuole, come la già citata Wall Street English, che si accertano del livello di partenza degli studenti per poi elaborare un programma personalizzato per ciascuno di essi. Valutare sempre se sia preferibile seguire le lezioni in sede o se è meglio optare per corsi di inglese on line, così da ottimizzare i tempi senza però rinunciare alla qualità. Qualunque sia la decisione finale a riguardo, non dimenticare mai di valutare le qualifiche degli insegnanti a disposizione, nonché il materiale didattico, la frequenza necessaria, e la presenza o l’assenza di risorse interattive, ormai essenziali per imparare l’inglese.

Comprovare le proprie abilità: passare il test per una certificazione

Per poter ottenere tutti i vantaggi descritti in precedenza, si suggerisce di prendere una certificazione ad hoc. In base ai propri obiettivi di vita, valutare se si preferisce prepararsi – tramite corsi d’inglese dedicati – per superare il test IELTS o il TOEFL: il primo è perlopiù incentrato su uno studio mirato ad accrescere la conoscenza dei vocaboli inglese, così da permettere di trasferirsi in un Paese anglofono senza troppe difficoltà; il secondo, invece, è perfetto se si vuole andare a studiare presso una prestigiosa università internazionale.
In ogni caso, riuscire a superare il test per una certificazione significa comunque avere dalla propria dei benefici non da poco: si può essere più facilmente scelti per realizzare un’esperienza Erasmus; si ottiene un punteggio base più alto quando ci si iscrive ad un concorso pubblico. Ovviamente, anche in ambito lavorativo conoscere l’inglese è imprescindibile oggigiorno, e le possibilità di essere assunti presso un’azienda di livello vengono incrementate notevolmente. Alla luce di quanto descritto, comprovare le proprie abilità comporta soltanto vantaggi, e mai svantaggi.

Pubblicato in Focus

Scritto da

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: