Seguici su:

Focus

Letto 332 Volte
Condividi

Digitalizzazione piccole e medie imprese: tendenze e strumenti utili

Le piccole e medie imprese hanno finalmente iniziato un reale processo di digitalizzazione, acquisendo più consapevolezza riguardo l’importanza delle nuove tecnologie per continuare ad emergere all’interno del mercato di riferimento.
Le scommesse delle PMI riguardano il medio-lungo periodo, ovvero gli obiettivi digitali da raggiungere entro 3 anni e la maggior parte delle piccole realtà imprenditoriali hanno già realizzato una “to do list” con delle precise strategie da applicare in tutte le fasi delle loro attività.
La digitalizzazione delle piccole e medie imprese riguarda principalmente l’utilizzo dei big data per orientarsi meglio fra le nuove tendenze e captare quelle migliori per accrescere il proprio business. In secondo luogo, le piccole realtà si approcceranno meglio alle innovazioni emergenti attraverso le collaborazioni con le startup.
Molte realtà imprenditoriali hanno già fatto ricorso all’e-commerce durante la pandemia e, visto che le vendite online rappresentano il futuro della vendita, si prevede un ulteriore incremento di commercio online delle piccole e medie imprese entro il 2023.

Strumenti della digitalizzazione: il software CRM

Negli ultimi 10 anni sono tante le tendenze digitali che hanno rivoluzionato il modo di comunicare il business, entrando a gamba tesa all’interno dei mercati e apportando numerosi progressi nel mondo imprenditoriale. Tra gli strumenti tecnologici e digitali che negli ultimi anni hanno rivoluzionato le imprese troviamo senza dubbio i software CRM, programmi di gestione delle relazioni con i clienti che semplificano il processo di organizzazione delle informazioni di contatto e di gestione e tracciamento delle relazioni, ottimizzando l’intera amministrazione delle relazioni commerciali.

strumenti digital

È fondamentale, quindi, avere un software CRM in cloud all’interno della propria realtà imprenditoriale per gestire in modo automatizzato e veloce tutti i fluissi dei dati provenienti dalle attività di marketing e di vendita. I vantaggi sono vari:

  • Identificazione e classificazione dei lead;
  • Incremento del fatturato a partire dai clienti già acquisiti;
  • Ottimizzazione del lavoro del team di supporto clienti;
  • Raccolta di informazioni utili per il miglioramento prodotti e servizi.

Trend 2021 nella trasformazione digitale delle PMI

A causa della pandemia globale, negli ultimi mesi le imprese hanno avuto un’ulteriore spinta a compiere progressi nella fase di digitalizzazione e si sono trovati davanti a numerose tendenze del settore. I principali trend di trasformazione digitale che, secondo gli esperti, sono rilevanti in questo 2021 possono essere riassunti nel seguente elenco:

  • Cloud Ibrido
    Si tratta di un ambiente di condivisione ibrido che combina i servizi cloud pubblici con quelli dei cloud privati per creare un’infrastruttura flessibile, economica ed innovativa. È la base della costruzione di un’infrastruttura adatta a sostenere i carichi di lavoro di un’azienda e permette di raggiungere in modo efficiente obiettivi tecnici e di business.
  • Customer Data Platforms
    Sono piattaforme che raccolgono e strutturano i dati dei clienti in modo automatizzato e in tempo reale, creando un grande sistema di dati formato da pack informativi che forniscono alle aziende una base solida per migliorare le interazioni con i clienti.
  • Telelavoro e smartworking
    Cresce la necessità del lavoro flessibile e la vera svolta nel telelavoro si è resa visibile durante la pandemia Covid-19. Ancora oggi, infatti, molte piccole e medie aziende continuano a strutturare programmi per il lavoro da casa o in smartworking, grazie anche all’utilizzo di tecnologie per la collaborazione da remoto.
Pubblicato in Focus

Scritto da

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: