Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 535 Volte
Condividi

Italia, regole più severe sull’utilizzo del Green Pass

La maggior parte dei negozi in Italia richiede una versione “base” del certificato sanitario Covid italiano, mentre la validità dei pass per i vaccini è stata ridotta da nove a sei mesi a partire da martedì 1 febbraio. I clienti devono ora esibire una versione ‘base’ del green pass per entrare in banche, uffici postali, uffici pubblici, tabacchi, librerie, edicole (escluse le edicole all’aperto) e centri commerciali, secondo un decreto firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi il 21 gennaio.

Il nuovo Green Pass in Italia

Da ricordare che la versione base del pass è già un requisito per l’accesso a parrucchieri, barbieri e saloni di bellezza. Queste regole si aggiungono all’attuale obbligo di abbonamento “super” verde su tutti i mezzi di trasporto pubblico, nei bar e ristoranti, nelle palestre, negli hotel, nei cinema, nei teatri e negli stadi sportivi.
L’Italia ha attualmente un sistema di Green Pass a due livelli, con la versione base del pass a disposizione di coloro che risultano negativi, insieme al Green Pass “rinforzato” o “super” che dimostra che il portatore è vaccinato o si è ripreso dal Covid -19. I pass basati sui test rapidi sono validi per 48 ore, mentre i risultati dei test PCR o molecolari producono un pass che rimane valido per 72 ore.

Validità Green Pass ridotto da 9 a 6 mesi

I negozi ai quali è possibile accedere senza pass includono supermercati, negozi di alimentari, farmacie e distributori di carburante. I requisiti del Green Pass non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni. Il 1° febbraio vede anche ridotta da 9 a 6 mesi la validità del green pass italiano ‘super’ o ‘rinforzato’, ottenibile solo attraverso la vaccinazione o la guarigione dal Covid.
Ridotta quindi la validità mentre il governo sta pianificando di estendere la validità del pass a tempo indeterminato per coloro che hanno avuto una terza dose: ulteriori annunci sono attesi nei prossimi giorni.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Scrittore, giornalista, ricercatore di verità - "Certe verità sono più pronti a dirle i matti che i savi..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: