Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 658 Volte
Condividi

Italia: primato mondiale per produzione di vini

L’ Italia è il primo produttore mondiale di vini: le stime arrivano direttamente dalla Commissione Europea e sono state rese note dalla Coldiretti, la principale Organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo.
Per l’anno 2015 quindi l’Italia torna sul podio in materia di produzione di vini e a lasciarle il posto sarà la Francia. Le stime dell’Ue parlano chiaro: l’Italia arriverà a produrre per la stagione 2015/2016 circa 49milioni di ettolitri di vino con un aumento del + 13% rispetto alla precedente campagna, quella 2014/2015.
Dietro di noi, come detto, la Francia che si fermerà a poco più di 46 milioni di ettolitri registrando un calo sulla precedente produzione pari al -1%. Al terzo posto, la Spagna con 36,6 milioni di ettolitri e con un calo di -5% rispetto alla precedente campagna.

Pubblicità

 

Il duello infinito Italia – Francia sui vini:

Questi i numeri sui primi tre produttori mondiali di vini: un terzetto che stacca di gran lunga gli altri paesi se è vero che al quarto e quinto posto si trovano la Germania, con una produzione di quasi 9 milioni di ettolitri; e il Portogallo con 6,7 milioni di ettolitri.
Un distacco notevole rispetto ai quantitativi prodotti da Italia, Francia e Spagna. E proprio il nostro paese e i nostri cugini francesi sono i due produttori principali che, ogni anno, si contendono il primato. Una sorta di derby che viene vinto alternativamente dall’una o dall’altra sponda anche a seconda di alcuni fattori che influiscono sulla quantità prodotta: su tutti, il clima.

Vini e singole regioni italiane:

L’Italia è nuovamente leader della produzione mondiale; una ricchezza enorme la nostra in materia di enologia. Sono oltre 500 i vitigni coltivati in Italia e per l’anno preso a riferimento, si è assistito a incrementi generalizzati in quasi tutte le regioni.
In particolare, la leadership spetta al Veneto con un +13% sulla produzione di vini frutto di più di 9milioni di ettolitri; al secondo posto, l’Emilia Romagna con 7.618.000 ettolitri (+9%); alla terza posizione la Puglia con 6.480.000 ettolitri (+19%).
In controtendenza con questi dati, tre regioni che hanno registrato risultati negativi: su tutti la Calabria con un -10%; la Lombardia con un -3%; e la Toscana, che si assesta su uno 0% frutto di un risultato assolutamente identico a quello del precedente anno.

Esportazione di vini italiani:

Buono anche il dato relativo alle esportazioni di vini prodotti in Italia: sempre secondo la Commissione Europea, nei primi sei mesi del 2015 il nostro paese è stato leader anche di esportazione di vini, parlando soprattutto di eccellenze Doc e Doccg. Anche in termini di esportazione di vini, al secondo posto si piazza la Francia e al terzo la Spagna.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Marco Cherubini

Scrittore, giornalista, ricercatore di verità - "Certe verità sono più pronti a dirle i matti che i savi..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: