Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 500 Volte
Condividi

Arriva lo psicologo gratuito su Facebook

Uno sportello di ascolto per chi ha problemi di natura psicologica o sente di aver bisogno di un supporto, e fin qui niente di così innovativo;  la peculiarità che fa di questa iniziativa una vera novità e calamita la curiosità dei più è data altresì dalla sua forma.
Perché lo sportello è solo immaginario e la sua conformazione corre dietro alla tecnologia attuale presentandosi in veste virtuale su Facebook, il maggior social network al mondo con un numero di utenti attivi che, secondo gli ultimi dati, supera i 500 milioni.
Liniziativa nasce dal Servizio italiano di psicologia online (Sipo) e partirà il prossimo 15 Settembre: gli incontri su Facebook, per usufruire di uno spazio di ascolto via chat, saranno gratuiti e avverranno due sere a settimana, martedì e giovedì dalle ore 21 alle 22.30, fasce orarie nelle quali saranno a disposizione i collaboratori del Sipo.
Pur essendo un incontro virtuale è tuttavia necessaria la prenotazione che deve avvenire tramite invio di messaggio sempre su Facebook, messaggio all’interno del quale deve essere spiegata brevemente la problematica per la quale si richiede supporto. Chi è in possesso della prenotazione ha diritto di precedenza. 

Pubblicità

 

Come funziona lo psicologo su Facebook:

Un meccanismo virtuale quindi, che serve anche a superare imbarazzi o pregiudizi che si incontrano spesso quando si ricorre ad uno psicologo; situazione che causa spesso vergogna, forse in virtù di retaggi culturali antichi cui si continua a dar seguito.
Lo sportello su Facebook, come spiegano dallo stesso Sipo, sarà strutturato in una serie di gruppi di discussione per approfondire e discutere diverse tematiche psicologiche quali l’ansia e le fobie, la relazione di coppia, l’insonnia, mobbing, le problematiche alimentari e altre ancora. Questi gruppi vogliono essere, assieme al servizio chat gratuito, un’opportunità per informarsi su quesiti psicologici, per confrontarsi con i vissuti degli altri utenti e, se necessario, parlare via webcam con uno psicologo iscritto all’albo professionale, esperto in consulenza psicologica a distanza.
In sostanza lo sportello su Facebook non avrebbe un obiettivo curativo ma semplicemente di orientamento e informazione su problematiche di natura psicologica. “Le problematiche delle persone – ha affermato Matteo Radavelli, uno dei responsabili del progetto – sono spesso prima di tutto legate alla comunicazione e alle relazioni con chi le circonda. In un momento in cui entrambi questi fattori si evolvono a grande velocità, è compito e dovere degli psicologi presidiarli e fare sentire la nostra voce attraverso questi nuovi strumenti”. 

 

Esperimento nella vita parallela di Facebook:

Tra l’altro, secondo i promotori dell’ iniziativa, accanto a questa attività di ascolto e consulenza psicologica, il servizio virtuale su Facebook consentirà anche uno sviluppo nella ricerca fornendo diversi input tali da comprendere meglio le caratteristiche dei  soggetti più restii a rivolgersi di persona ad uno psicologo in carne e ossa e che, invece, preferiranno la rete virtuale.
Una sorta di esperimento a cavallo tra il reale ed il virtuale stesso per comprendere più a fondo i meccanismi psicologici che spingono, chi si trova in stato di difficoltà, a scegliere un supporto virtuale (e nello specifico Facebook) piuttosto che non una classica terapia faccia a faccia.
In conclusione, l’ennesimo passo in avanti del social network più famoso del mondo che continua a fagocitare funzioni prima appannaggio esclusivo del mondo ‘reale’: dal trovare casa (è stata diffusa da poche ore la ricerca condotta da Casa.it secondo la quale circa 1 milione di italiani si affiderebbe proprio a Facebook per l’acquisto della casa) a cercare lavoro, passando per la fornitura di consulenze e persino per l’ organizzazione di contestazioni e proteste di piazza, Facebook è sempre più uno snodo cruciale all’interno della nostra vita. La scommessa a questo punto è tentare di indovinare quale sarà la prossima conquista realizzata dal social network.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: