Seguici su:

Posta

Letto 4765 Volte
Condividi

Pensavo fosse amore, invece era Stalking

Incontro dibattito pubblico patrocinato dal Comune di Aieta (Cs) Sabato 21 gennaio ore 16.30 Palazzo Rinascimentale.

Ogni due giorni una donna perde la vita uccisa dal proprio partner. Il suo ex marito, l’attuale compagno o un uomo che si era invaghito di lei. Una piaga che sembra non volersi fermare e che continua a mietere vittime innocenti.
Un amore malato o un amore non corrisposto spesso sono le due facce di una stessa medaglia. E il sentimento di impotenza porta le donne a non denunciare. Paura, timore e ansia. La voglia di andar via e quella di essere libere fanno i conti con la coscienza e il terrore di essere abbandonate.

L’incontro ad Aieta:

Sabato 21 gennaio alle ore 16.30 presso il Palazzo Rinascimentale del Comune di Aieta (Cs) si affronteranno i vari problemi legati a questo fenomeno.Locandina2 L’incontro “Pensavo Fosse Amore Invece era Stalking. Violenza E Malessere”, pensato e organizzato dalla giornalista calabrese Diletta Aurora Della Rocca anche moderatrice della tavola rotonda, è stato realizzato in collaborazione con il patrocinio del Comune di Aieta. Al convegno interverranno:

  • Maria Josè Caligiuri, Responsabile Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili della Regione Calabria;
  • Angela Napoli, Già Onorevole e Presidente dell’Associazione Risveglio Ideale;
  • Mariapia Volpintesta Giornalista e Scrittrice;
  • Rossella Palmieri, Psicoterapeuta e Segretaria del Centro Italiano Femminile di Belvedere Marittimo;
  • Ugo Floro, Giornalista;
  • Anna Lacava, Consigliere delegato alle politiche sociali e sanitarie del Comune di Aieta;
  • Norina Scorza, Avvocato Penalista e Ottavio Lucarelli, Giornalista di Repubblica Napoli e Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.

Perché parlarne è il primo passo per affrontare la violenza e riappropriarsi della propria vita. Se mi ama mi bacia e non mi uccide.

Pubblicato in Posta

Scritto da

La Vera Cronaca, giornale online libero e indipendente

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: