Seguici su:

Politica

Letto 407 Volte
Condividi

Trading online: la Grecia condiziona i mercati

Chi fa trading online si sarà reso conto che in questi giorni i mercati finanziari sono in subbuglio, ancora una volta a causa della Grecia. Ciò che rende particolarmente nervosi i mercati è la scadenza del 12 Maggio quando il paese ellenico sarà chiamato a rimborsare una maxi rata da 760 milioni di euro all’FMI.
Il problema è che al momento le casse di Atene sono quasi vuote nonostante il governo Tsipras abbia deciso di accentrare tutta la liquidità degli enti locali. Stando alle ultime indiscrezioni sembra essere molto difficile che si arrivi ad un accordo sul debito per l’11 Maggio e, quindi, quella data potrebbe segnare il crollo definitivo del paese che sarebbe insolvente e costretto a dichiarare default.
Inutile dire che il tutto ha avuto forti ripercussioni sui mercati finanziari con i titoli di stato dei principali paesi europei, Italia in testa, che hanno visto aumentare fortemente lo spread. A questo proposito abbiamo intervistato la redazione di www.tradingonlineguida.com per capire, un po più da vicino, quale sia l’attuale situazione e cosa dobbiamo aspettarci sul fronte dei mercati finanziari per i prossimi giorni.

Pubblicità

La Grecia e il rischio default:

La Grecia sembra non riuscirà a trovare un accordo prima della scadenza del 12 Maggio. Stiamo per assistere al default di Atene?
“Al momento la situazione sembra essere questa. Negli ambienti del trading online c’è molto nervosismo perchè si vive alla giornata subendo di volta in volta le varie dichiarazioni che trapelano dagli ambienti politici europei. Ovviamente se il governo di Atene non dovesse riuscire a trovare una soluzione entro l’11 Maggio le cose si metterebbero davvero male. Tuttavia noi non siamo pienamente pessimisti come la maggior parte dei media. Siamo ancora convinti che un eventuale default greco non convengo a nessuno.”
Alla fine si troverà un accordo o, in qualche altro modo, la Grecia riuscirà a rimborsare la maxi rata da 760 milioni all’Fmi?
“Il Fondo Monetario ha già dato qualche segno di apertura, nei giorni scorsi, verso delle soluzioni ponte o, comunque, verso delle alternative che possa dare respiro alla Grecia e consentirle di far fronte ai propri impegni. Ovviamente poi il resto lo deve fare l’Europa. Al di la degli aspetti finanziari legati al trading e ai mercati, vale la pena portare la Grecia al default e farla uscire dall’Euro? Anche perchè se le cose dovessero andare in questo senso i crediti verso Atene subirebbero una svalutazione senza precedenti… tanto vale svalutarli ora e garantire stabilità all’eurozona.”

 

Consigli per gli investitori di trading online:

Cosa dobbiamo aspettarci sul fronte dei mercati finanziari? Come devono comportarsi i piccoli investitori che fanno trading online? consigli-trading-online“Ovviamente nessuno può saperlo con certezza. Molto probabilmente si andrà incontro a giornate in cui i mercati finanziari saranno molto volatili alternando giorni di forti ribassi ad altri in cui le cose andranno meglio (un po come successo in questi ultimi 2 giorni). Qualora la Grecia riuscisse a far fronte alle scadenze di Maggio è molto probabile che le borse tornerebbero a correre (non bisogna dimenticare che è in atto il piano di acquisto dei titoli della BCE, ossia il quantitative easing). Sul fronte del trading online consigliamo la massima prudenza cercando di coprire eventuali posizioni a rischio e di non prendere nuove posizioni prima che non si sia risolto il nodo della Grecia.”
A questo punto molti potrebbero pensare che, oggi, fare trading online sia molto più complesso di quanto non fosse in passato… In parte è vero, oggi i mercati finanziari sono sempre più globali, le notizie viaggiano a velocità impensabili fino a pochi anni fa e fare trading è diventato davvero complesso. Oggi senza un’adeguata preparazione tecnica è quasi impossibile investire sui mercati finanziari. Per fare trading online è diventato necessario avere una preparazione tecnica di livello professionale. Per non parlare dell’esperienza che, in questo settore, gioca ancora un ruolo davvero determinante.”
Prima di chiudere, qual è il rapporto tra giovani e trading? Ai ragazzi piace il mondo della finanza o se ne tengono alla larga?
“In questi ultimi anni abbiamo visto che le cose sono profondamente cambiate. I giovani si stanno appassionando nuovamente al trading online e, in alcuni casi, con risultati di eccellenza. Basti pensare al recente trionfo della squadra di ragazzi della Luiss ad una delle più importanti competizioni internazionali dedicate al trading online. In particolare i giovani sembrano attratti da soluzioni che permettono investimenti di breve periodo, tra tutti sicuramente il trading in opzioni binarie e il, cosiddetto, trading forex, ossia gli investimenti in valute.”

Pubblicato in Politica

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: