Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 387 Volte
Condividi

Più sicurezza in moto: arriva l’app Bike Hud

Sicurezza in moto

Trattandosi del mezzo di trasporto più pericoloso in assoluto, qualsiasi innovazione capace di rendere più sicura la guida di un motociclo è ben accetta. In questo caso si tratta di Bike Hud, ossia una sorta di display applicabile al casco e capace di mettere a disposizione del guidatore strumenti quali Gps, segnali di allarme, indicazioni di navigazione e spie luminose, permettendogli di non distogliere lo sguardo dalla strada.
Viaggiare su due ruote è già pericoloso di per sé, così come lo sono la compagnia di automobilisti distratti dal loro smartphone o dal sistemarsi la propria acconciatura, e la precarietà delle condizioni di carreggiate e autostrade presenti in Italia…evitare almeno distrazioni di questo tipo sarebbe già un ottimo traguardo.
Il progetto Bike Hud è nato ufficialmente nel 2010, ma solo ultimamente, al termine di una serie di interventi di miglioramento e sperimentazioni di vario genere come analisi e ridefinizione della tecnologia sui cui si basa, si è giunti ai test finali su strada.

Pubblicità

 

Come funziona il display

Come si compone esattamente questo innovativo marchingenio? Si tratta come detto di un display e possiede funzionalità sia audio, sia visive; si applica proprio dietro alla visiera del casco, quindi proprio a ridosso dell’occhio del motociclista, il quale sarà dunque in grado di controllare alcuni dati con la coda dell’occhio e venire avvisato con dei segnali acustici in casi specifici.
Non mancano all’interno della telecamera di sicurezza di Bike Hud tutti i dati Autovelox aggiornabili grazie alla connessione usb, in virtù dei quali il motociclista potrà scegliere di ricevere avvisi audio o video. Bike Hud, così come altri accessori moto, potrà dunque rappresentare una sicurezza in più per tanti motociclisti. Per saperne di più ecco il sito ufficiale.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: