Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 721 Volte
Condividi

Uomini separati: a Palermo una casa della Caritas

La Caritas di Palermo si appresta a venire incontro ai padri separati: ospitalità accompagnata da un percorso di supporto individuale è quello che sarà offerto agli uomini che si rivolgeranno alla struttura.
Il progetto, non il primo in Italia rivolto a queste esigenze, partirà dopo l’estate, a settembre, e prevede 15 posti letto riservati esclusivamente a padri separati. Si tratta di una fascia sociale particolarmente debole e colpita dalla povertà; in passato avevamo parlato della realtà dei padri separati con tutto il carico di problematiche che ne consegue: nei casi di divorzio a pagare è quasi sempre il padre. Sotto molti punti di vista.
Molte associazioni attive nel campo del sociale e in particolare della famiglia evidenziano come, in Italia, è andata a consolidarsi negli anni la prassi in base alla quale le madri vengono viste come unico punto di riferimento educativo: di conseguenza a seguito di un divorzio è quasi sempre il padre ad essere meno garantito e ad avere meno diritti su temi quali assegnazione dei figli e della casa.
Proprio da quest’ultimo aspetto, ovvero dall’assegnazione dell’abitazione a seguito di un divorzio, nasce l’esigenza di supportare gli uomini separati: che, secondo un rapporto della Caritas di un paio di anni fa, sempre più finiscono in povertà e sono costretti a rivolgersi alle mense o ai dormitori.

Pubblicità

 

Il precedente della Caritas di Milano:

Sempre più i padri separati finiscono in povertà e sono costretti a rivolgersi a strutture di supporto quali mense e dormitori pubblici: partendo da questo presupposto nasce il progetto della Caritas di Palermo di mettere a disposizione un centro per ospitare queste persone.
Non è il primo progetto orientato in questa direzione; in passato la Caritas di Milano aveva dato vita alla prima casa per uomini separati di Milano e provincia. Era il 2011, l’appartamento era di 110 mq e prevedeva un contributo ei 200 euro al mese per posto letto e supporto psicologico.
Adesso è la Caritas di Palermo a lanciare un’iniziativa simile per tutti gli uomini che vivono il dramma della separazione e che, a seguito di questa, finiscono in povertà. Si parte da settembre e la struttura sorge nel centro Agape della Caritas dove alcuni locali saranno messi a disposizione per supportare uomini separati.

 

La struttura di Palermo per uomini separati:

La struttura di Palermo finalizzata a ospitare uomini separati caduti in condizioni sociali problematiche prevede stanza singole arredate con letto e armadio; cucina, sala da pranzo e area relax in comune per tutti e 15 le persone ospitate.
Anche in questo progetto, come per quello lanciato tre anni fa dalla Caritas di Milano, è previsto un supporto di sostegno individuale per i padri in emergenza abitativa che si rivolgeranno alla struttura. Persone che a seguito di una separazione hanno subìto contraccolpi economici, oltre che morali e di salute.
Secondo la Caritas di Palermo gli uomini che vivono il dramma della separazione rappresentano una faccia della nuova povertà. Persone che un tempo conducevano una vita normale e che, a seguito della separazione, si trovano improvvisamente costrette a rivolgersi ai servizi sociali anche solo per mangiare o dormire. Con tutti i contraccolpi psicologici e non solo del caso.
La casa per uomini separati di Palermo rientra nel progetto “Housing first” che coinvolge 15 Caritas siciliane e che è finanziato dai fondi dell’8 per mille.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: