Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 483 Volte
Condividi

Collezioni moda primavera estate 2020, nuove tendenze

Sta per arrivare la stagione più calda e come sempre in questo momento dell’anno cresce l’interesse verso tutto ciò che è moda. L’estate è la stagione più adatta a sfoggiare accessori trend e lanciare nuove tendenze: finalmente i capi di abbigliamento visti nelle sfilate primaverili arrivano sul mercato.
Ed allora via libera a capitare quelle che saranno le tendenze più impattanti della stagione; e nel concreto ce ne è per tutti i gusti. Dall’uncinetto artigianale e pois grafici ad uno sguardo nostalgico ai decenni passati attraverso colletti da discoteca e stampe di carta da parati anni ’60, piume couture, pantaloni caldi, neon audaci e molto altro.

I colori più in voga per l’estate

Dando un rapido sguardo ai colori più in voga per la prossima estate 2020, sarà soprattutto il blu a farla da padrone: le tendenze per la stagione calda sembrano indicare un’eleganza unica dalle mille sfumature del blu notte.
Abiti, gonne, t-shirt dalle tante stampe per un look che va dal classico allo chic, stampe orientali o glitterati che risaltano il modo di essere e che sono particolarmente adatti alla primavera. Per le serate più esclusive, abiti luccicanti di cristalli visto che la sera è fatta per illuminarci, come sostengono molti stilisti.
Paillettes e glitter, abiti grintosi, ottimi da indossare in primavera tra i fiori che iniziano a sbocciare. Ma non solo abiti: immancabili, per la stagione calda, accessori di complemento che si possono acquistare anche direttamente sul web, ad esempio sul sito www.b-exit.it con diverse offerte.

La moda ecosostenibile

Oltre all’abbigliamento si parla anche di borse; gli accessori preferiti dalle donne. E ce ne è realmente per tutti i gusti, dalle tracolle alla borsetta a portafoglio. Ognuna può creare uno stile diverso, dato che la parola d’ordine per l’estate sembra essere passare da un look ad un altro.
Ma attenzione ad un fattore fondamentale, quello green ed ecosostenibile: importante capire quanto è verde il nostro guardaroba, quanto sia circolare l’economia che stiamo promuovendo. Ad oggi i brand della moda devono necessariamente tenere da conto la questione green: si parla quindi di riutilizzare, riciclare e promuovere acquisti consapevoli.
Quanto sta facendo ad esempio Gucci, che ha annunciato di voler raggiungere la neutralità del carbonio attraverso una combinazione di riduzione e compensazione di tutte le sue emissioni nel lavoro di produzione dei capi di abbigliamento. Dior ha circondato le passerelle, in fase di sfilata, con alberi destinati al reimpianto nelle aree urbane di Parigi. A Londra, Roland Mouret ha collaborato con Arch & Hook per creare appendiabiti realizzati in plastica marina riciclata. Una questione, quella della sostenibilità ambientale, che ora riguarda da vicino ogni settore dell’economia, compreso l’abbigliamento.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale online La Vera Cronaca e del progetto Professione Scrittura

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: