Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 946 Volte
Condividi

I controlli del fisco sul gioco online

I controlli sui conti correnti sono una misura straordinaria messa a punto dall’attuale governo; il fatto che ci sia un grande fratello che con una la lente onnisciente mette al vaglio le transazioni finanziarie è una modalità che in molti paesi con tradizioni democratiche più consolidate delle nostre, avrebbe portato già la gente per strada.
Il monitoraggio a tappeto dei conti correnti per stanare dei potenziali evasori significa da una parte l’impotenza da parte delle istituzioni di individuare chi evade le tasse con metodi meno lesivi della privacy, dalla’altra consegna all’agenzia delle entrate la chiave per controllare il portafoglio dei cittadini.
Le istituzioni finanziarie sono tenute a dare comunicazioni delle transazioni dei loro clienti se essi cadono sotto la lente del fisco. Anche chi gioca è tenuto a dichiarare le eventuali vincite.

Pubblicità

 

Siti con licenza AAMS:

L’agenzia delle entrate specifica che sono soggetti al pagamento dell’aliquota da “vincite derivanti da estrazioni, da giochi di abilità, da concorsi a premio, da pronostici e da scommesse, corrisposti dallo Stato, da persone giuridiche pubbliche o private e, in genere, dai sostituti d’imposta (datori di lavoro e enti pensionistici)”. L’aliquota della ritenuta varia dal 10% fino al 25% asseconda del tipo di gioco su cui si è verificata la vincita.
Possono giocare in serenità gli amanti dei giochi su siti con licenza AAMS poiché la tassazione è compresa nel prelievo operato dallo Stato, in applicazione delle regole stabilite dalla legge per ognuno di questi giochi come specifica il sito dell’agenzia delle entrate.
Il controllo e il prelievo dell’aliquota esiste alla fonte poiché i siti sono già monitorati dall’AAMS. Per chi gioca nei casinò esteri, le eventuali vincite devono essere specificare nel rigo RL15 del modello unico atteso che si tratti di una forma di reddito diverso, disciplinato dall’articolo 67, comma 1, lettera D, del DPR 917 del 1986.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Erik Lasiola

Giornalista di inchiesta, blogger e rivoluzionario

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: