Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 457 Volte
Condividi

Coronavirus, cosa succede a scuole e università

Un problema con il quale ci si deve scontrare frontalmente e che sta portando a decisioni anche piuttosto drastiche da parte del Governo; si parla del Coronavirus, che al contrario di quanto poteva sembrare in fase iniziale si sta diffondendo sempre più e sta causando grande panico tra la popolazione.
Con il passare dei giorni e con la diffusione della malattia nel nostro paese molte realtà economiche stanno chiudendo i battenti anche a seguito di decisioni prese a monte. Un po’ il caso delle scuole e delle università, con la scelta del Governo di chiuderle fino alla metà di marzo per tentare di porre un argine alla diffusione del Coronavirus.
Una misura adottata dall’esecutivo guidato da Giuseppe Conte che ha dato l’annuncio nel corso di una conferenza stampa in compagnia della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Cercare di arginare il Corona Virus

L’intento è quello di limitare l’accesso a zone di passaggio, quindi a quei siti ampiamente frequentati come scuole, università, cinema, stadi. Bisognerà capire ora se il provvedimento effettivamente servirà per arginare il fenomeno della diffusione del Corona Virus.
Intanto le università hanno chiuso i battenti, così come le scuole, con tutti gli evidenti problemi annessi: cosa ne sarà della didattica? Come potranno gli studenti portare a termine il ciclo di studi e l’anno accademico?
Domande che ora non ha senso porsi in quanto la cosa più importante è combattere il virus. Certo è che ogni università sta agendo a modo proprio. A Cagliari ad esempio, lo stop previsto riguarda sia le attività didattiche frontali che le esercitazioni pratiche e di laboratorio, seminari, stage, tirocini e perfino gli esami finali, quindi le lauree.

Come stanno agendo le singole università

Ci sono poi altri casi particolari, come quello dell’università degli studi di Trento dove il concorso è saltato ed è stato rimandato a data da destinarsi. Si trattava di un concorso universitario con una prova pre-selettiva che è stata annullata.
Perché con la decisione del Governo a seguito della diffusione del Corona virus, il cui nome scientifico è Covid-19, ci saranno ripercussioni anche per i concorsi pubblici. Attualmente sono stati previsti slittamenti in avanti nei calendari, si vedrà poi in un secondo momento come procedere a seconda della piega che prenderanno gli eventi.
Tornando alle università, gli atenei più evoluti stanno affidando il proseguimento della didattica alle tecnologie moderne: si parla quindi di lezioni online, molte università sono ormai attive in rete con la possibilità di seguire lezioni davanti ad un pc senza quindi dover uscire di casa.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Gianpaolo Battaglia

Blogger, esperto di web e web marketing

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: