Seguici su:

Archivio Notizie

Letto 464 Volte
Condividi

Mele rosse, benefici ed usi in cucina

È un frutto estremamente comune ed amato nel nostro paese, molto versatile e saporito oltre che prezioso per la nostra salute. In generale le mele vengono spesso accostate al concetto di salute: come recita l’adagio d’altra parte, ‘una mela al giorno leva il medico di torno’.
Ma al di là dei detti popolari, le mele fanno realmente bene al nostro organismo: e tra le declinazioni di frutto più amate ed apprezzate vi sono le mele rosse. Cerchiamo di scoprire da vicino i loro benefici.

Mela rossa, circa 7mila varietà esistenti

La mela rossa rientra a pieno titolo nella categoria delle Rosaceae. Ne esistono circa 7mila varietà, che possono essere distinte in base a colore, aspetto e sapore. La mela rossa è ricca di piruvato, una sorta di molecola di glucosio in grado di inibire gli eccessi di grasso e favorirne la riduzione. Inoltre contiene acqua, minerali, vitamine, zuccheri, fibre e amminoacidi, sostanze fondamentali al fine di assicurare la salute del nostro organismo.
La sua buccia, in particolare, contiene flavonoidi e polifenoli, antiossidanti naturali come la procianidina, i triterpenoidi, la criptoxantina, la xeaxantina e la luteina. Sostanze diverse, ma accomunate da una caratteristica di base: la capacità di assicurare notevole vantaggio a chi le consuma. Proviamo ad individuare i principali.

I benefici della mela rossa

La mela rossa è in grado di garantire molti benefici a chi ne fa un uso costante. A partire dall’opera di prevenzione svolta in modo naturale per molti disturbi, assicurata dalle sostanze contenute sia nella polpa che nella buccia. In particolare:

  1. l’alto contenuto di triterpenoidi assicura un’azione antitumorale;
  2. le sue proprietà antiossidanti contrastano l’invecchiamento cellulare;
  3. rinforza le ossa e garantisce la salute dell’intestino, agendo alla stregua di antinfiammatorio, tonificante e regolarizzante;
  4. agisce a beneficio del sistema cardiovascolare, prevenendo ictus e infarti, riducendo la quantità di colesterolo nel sangue;
  5.  garantisce un modesto apporto calorico, contribuendo al mantenimento della linea.

La mela rossa cucina vegana

La mela rossa, come del resto la frutta in genere, può essere utilizzata con notevole profitto in una lunga serie di preparazioni della cucina vegana. Se alcuni accostamenti possono presentarsi in maniera abbastanza bizzarra, ve ne sono altri i quali, al contrario, sono molto gettonati, a partire dalla zuppa di lenticchie e mele rosse.
Per ottenerla occorre preparare un soffritto vegetale a base di sedano, porri, sedano e carote, utilizzando anche olio di cocco. Una volta che le verdure hanno acquistato il giusto colore non resta che inserire le lenticchie e l’acqua e dare vita alla cottura, la quale dovrebbe durare circa 20 minuti.
Altra uso molto gettonato per quanto riguarda le mele rosse nella cucina vegana, come si può leggere su Giornaledonna.com, è poi l’insalata di fagioli, mele e avocado. Si tratta in effetti di un piatto semplice, ma non privo di gusto, per ottenere il quale occorre condire il tutto con olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Pubblicato in Archivio Notizie

Scritto da

Matteo Vespasiani

Giornalista scomodo - "L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede..."

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: