Seguici su:

Posta

Letto 474 Volte
Condividi

Il cimitero di Brumano: interventi contro il degrado

In passato avevamo pubblicato la lettera di una cittadina che ci segnalava il degrado del cimitero di Brumano, in provincia di Bergamo (La trascuratezza del cimitero di Brumano …). La stessa lettrice ci ha segnalato che, a distanza di mesi, finalmente è stata intrapresa un’opera di riqualificazione del cimitero stesso. Ecco la lettera:

 

Pubblicità

 

“Al limitare dell’anticheggiante chiesa, costruita nel XVI secolo, ecco il cimitero della venturosa frazione chiamantesi Brumano ove giacciono i brumanesi e non solo. In questa frazione assolata ed illuminata nelle notti d’inverno come un presepe natalizio, sotto uno squarcio di cielo azzurro, fra cave scintillanti di pietra lunare e frammezzo ai colli percorsi da tortuose mulattiere, esso brilla a nuovo di aulenti fiori e colori.
Questa minuscola struttura è assai caratteristica ed inusuale per una frazione così piccola e sconosciuta. Non si conosce l’epoca esatta della sua costruzione ma si suppone sia annoverata a quella della vetusta chiesa; è certo che ormai esso rappresenta una parte di storia del XVII secolo, data in cui la chiesa fu annoverata fra le parrocchie della città di Alzano Lombardo.
La lunga gradinata che precede l’entrata non è affollata e non si vede un perenne pellegrinare ma i parenti dei defunti sono sempre presenti e molto legati a questo luogo in cui giacciono i loro cari. La frazione fortunosamente è abitata da persone molto legate al culto dei morti, le quali, da tempo attendevano un piccolo intervento da parte del Comune, per non mostrare l’abbandono di queste solinghe anime che hanno voluto e scelto di essere ivi deposte.
Siamo convinti che ora lassù esse giacciano in pace e possano proteggerci e illuminarci il cammino. Un ringraziamento a coloro, i quali, hanno preso a cuore la sorte di questo camposanto con un intervento competente e doveroso. Requiem.”

 

Giliola Giuditta Adobati

Pubblicato in Posta

Scritto da

La Vera Cronaca

La Vera Cronaca, giornale online libero e indipendente

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Seguici su: