Giovedì, 01 Luglio 2010 09:56

Università: riparte la protesta

Università e protesteLuglio caldo nelle università italiane, e non solo per le temperature in forte aumento in questi giorni. Contro le riforme del ministro Mariastella Gelmini, ripartono le proteste di docenti, ricercatori, dottorandi e studenti. Il primo appuntamento e' per il 1 Luglio con assemblee generali di ateneo nei vari rettorati italiani, che portera' a una settimana nazionale di mobilitazione dal 5 al 9 Luglio.
Tra le tante sigle sindacali che promuovono la protesta, si segnalano: Adi, Adu, And, Andu, Apu, Cga, Cisal, Cisl-Universita', Cnu, Confsal-Cisapuni-Snals, Flc-Cgil, Link-Coordinamento Universitario, Rdb-Usb Pubblico Impiego, Rete 29 Aprile, Snals-Docenti Universita', Sun, Udu, Ugl-Universita' e Ricerca, Uilpa-Ur.
Insomma l'intero mondo accademico e scolastico è in subbuglio per protestare ancora una volta contro l' operato dell'attuale governo nella gestione di un comparto così delicato come quello della conoscenza e della cultura dove già gli ultimi provvedimenti legislativi approvati in parlamento sono andati a colpire risorse e possibilità operative.


In una nota degli ideatori della protesta si legge che "le organizzazioni e le associazioni dell'Universita', nel riconfermare il giudizio negativo sul Ddl 1905 sull'Universita' che l'Aula del Senato si appresterebbe a discutere e sulla Manovra finanziaria che colpisce pesantemente l'Universita' e coloro che vi operano, registrano con soddisfazione la crescita di una mobilitazione sempre piu' adeguata alla gravita' della situazione: organi collegiali e assemblee hanno deciso o stanno decidendo forme di protesta che recepiscono le indicazioni delle organizzazioni e delle associazioni universitarie (astensione dei professori e dei ricercatori dai compiti didattici non obbligatori per legge e partecipazione il 1 luglio alle assemblee di ateneo nei rettorati con occupazione simbolica degli stessi) e in molti casi vanno anche oltre (invito alle dimissioni dalle cariche accademiche e sospensione dell'attivita' didattica)".

 

Optionsxo

 

La nota si conclude affermando che "le organizzazioni e le associazioni dell'Universita, per intensificare la protesta, indicono dal 5 al 9 luglio una settimana nazionale di mobilitazione di tutte le componenti (docenti, precari, tecnico-amministrativi e studenti) durante la quale, tra l'altro, convocare assemblee permanenti di Facolta' e di Ateneo, anche al fine di coinvolgere pienamente gli studenti".

 

Marcello Proietti

Pierfrancesco Palattella

Giornalista indipendente, web writer, fondatore e direttore del giornale La Vera Cronaca

Sito web: plus.google.com/+PierfrancescoPalattella/